Vittorio Paliotti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vittorio Paliotti con lo scrittore Luigi Silori e l'attrice Lea Padovani (1962)

Vittorio Paliotti (Napoli, 1930) è un giornalista, scrittore e commediografo italiano[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Articolista de Il Mattino, studioso del fenomeno criminale della camorra, è un profondo conoscitore della realtà partenopea. Come giornalista esordì nel Candido di Giovannino Guareschi. Ha collaborato con i maggiori settimanali italiani (Oggi, Epoca e Gente, fondato con Edilio Rusconi) e i suoi libri sono tradotti in diverse lingue.[2]

Documentarista per la RAI, è stato autore nel 1973 del libro La camorra da cui è stato tratto nel 1978 lo sceneggiato televisivo Storie della camorra, con - fra gli altri - Massimo Ranieri, Luigi Vannucchi, Renzo Palmer e Mariano Rigillo. A questo lavoro è poi seguito nel 1993 Storia della camorra. Dal '500 ai nostri giorni (pubblicato da Newton & Compton). È stato anche autore, nel 1993, di uno studio sul quartiere napoletano di Santa Lucia: Santa Lucia il mare che diventa Napoli.

Storiografo della Repubblica di Santo Stefano, se ne è occupato in La repubblica di Santo Stefano, in Storia della camorra (prima edizione Roma, Newton & Compton, 1993, pp. 127–131. 8879832875). A Paliotti, infine, si devono anche molte biografie, fra cui quella del soprano Maria Malibran.

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Tuttologo di cose napoletane, Paliotti si è occupato anche del Pino di Napoli.[3]

Autore di romanzi, ha pubblicato per questo genere letterario:

  • Casa con panorama (anche per il teatro)
  • Spara, amore mio
  • Donna di salvataggio
  • La strada delle maschere
  • La luna fredda
  • Dentro di me una strega

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Lavori per il teatro:

Per Bompiani ha curato la pubblicazione delle opere postume di Giuseppe Marotta Il teatrino del Pallonetto e Di riffe o di raffe.

Altre opere[modifica | modifica wikitesto]

Opere di divulgazione:

  • Capri amori e sospiri (raccolta di racconti su Capri)
  • Napoli nel cinema (scritto con Enzo Grano)
  • Forcella la casbah di Napoli
  • Totò principe del sorriso
  • Salone Margherita. Una storia napoletana. Il primo cafè-chantant d'Italia; dalle follie della belle époque all'avanspettacolo e oltre...
  • In Campania
  • La macchietta
  • Napoletani si nasceva
  • Il Vesuvio una storia di fuoco
  • La satira a Napoli
  • San Gennaro
  • Mi disse Napoli
  • Maria Malibran
  • Napoli dopo la nottata
  • Proverbi napoletani
  • Santa Lucia il mare che diventa Napoli
  • Storia della canzone napoletana
  • Storia della camorra
  • Napoli sconosciuta
  • Il Vesuvio con la cipria
  • Vacanze dorate
  • Elogio del gatto
  • Napoli all'aperto
  • Il paradiso imperfetto
  • Il romanzo d'avventure – da Robinson Crusoe a Tex Willer
  • Il dolore proibito. Due anni a Salò- testimonianze di un avanguardista

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Approfondimenti biografici online:
  2. ^ Bibliografia su Ibs.it
  3. ^ Un articolo dello scrittore Archiviato il 17 agosto 2010 in Internet Archive.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN77600342 · ISNI (EN0000 0001 1771 5537 · SBN IT\ICCU\CFIV\079894 · LCCN (ENn79138826 · WorldCat Identities (ENn79-138826