Victor Colicchio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Victor Colicchio (New York, 1953) è un attore, sceneggiatore e musicista statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È nato e cresciuto nella Little Italy del Bronx (1953-1970) e si è poi trasferito definitivamente a Manhattan nel Village.

Negli anni '70, dopo una parentesi come attore nell'emergente mercato pornografico con lo pseudonimo Pepe Valentine, al Chelsea Hotel è stato vicino di stanza di Sid Vicious e Nancy Spungen.

Tra i suoi crediti come sceneggiatore figurano S.O.S. Summer of Sam, co-sceneggiato con l'autore ed amico Michael Imperioli[1] e High Times Potluck[2]. Da attore, ha tra gli altri recitato ne Il buio nell'anima, Inside Man, Quei bravi ragazzi, Pallottole su Broadway, I Soprano e in diversi episodi di Law & Order. Ha anche recitato la parte di Slick Rick nella serie TV New York Undercover.

Ha fondato la "Venice Film Production, con la moglie, Jeri Carroll.

Sua figlia, la cantante Dionna Marie Dal Monte, nel 2013 è stata soggetto di controversie in Italia a causa di un suo tatuaggio raffigurante una svastica, testimonianza di un'ideologia neonazista mai negata dall'artista.[3]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

  • L'inferno di una donna (Through the Looking Glass), regia di Jonas Middleton (1976)
  • Blowdry, regia di David Secter (1976)
  • French-Teen, regia di Jack Bravman (1977)
  • Punk Rock, regia di Carter Stevens (1977)
  • Goduria carnale (Inside Jennifer Welles), regia di Jennifer Welles (1977)
  • Joint Venture, regia di Gerard Damiano (1977)
  • Honeymoon Haven, regia di Carter Stevens (1977)
  • High School Bunnies, regia di John Christopher (1978)
  • Chorus Call, regia di Antonio Shepherd (1978)
  • Quel dolce corpo di Fiona (Fiona on Fire), regia di Kenneth Schwartz (1978)
  • Daughters of Discipline, regia di Shaun Costello (1978)
  • Blonde Ambition, regia di John Amero e Lem Amero (1981)
  • Servizio... a domicilio (Delivery Boys), regia di Ken Handler (1985)
  • Mr. Crocodile Dundee II ('Crocodile' Dundee II), regia di John Cornell (1988)
  • The Luckiest Man in the World, regia di Frank D. Gilroy (1989)
  • Terzo grado (Q & A), regia di Sidney Lumet (1990)
  • Quei bravi ragazzi (Goodfellas), regia di Martin Scorsese (1990)
  • Il cacciatore di taglie (Street Hunter), regia di John A. Gallagher (1990)
  • Cambio d'identità (True Identity), regia di Charles Lane (1991)
  • Men Lie, regia di John A. Gallagher (1994)
  • Pallottole su Broadway (Bullets Over Broadway), regia di Woody Allen (1994)
  • Sweet Nothing, regia di Gary Winick (1995)
  • The Keeper, regia di Joe Brewster (1995)
  • West New York, regia di Phil Gallo (1996)
  • Arresting Gena, regia di Hannah Weyer (1997)
  • Loose Women, regia di Paul F. Bernard (1997)
  • The Deli, regia di John A. Gallagher (1997)
  • Better Than Ever, regia di Uzo (1997)
  • Celebrity, regia di Woody Allen (1998)
  • Gioco d'amore (For Love of the Game), regia di Sam Raimi (1999)
  • Reveille, regia di Bruce Bennett (2001) - cortometraggio
  • Friends and Family, regia di Kristen Coury (2001)
  • Four Deadly Reasons, regia di Paul Borghese (2002)
  • Tinsel Town, regia di Ken Del Vecchio (2005)
  • Inside Man, regia di Spike Lee (2006)
  • Il buio nell'anima (The Brave One), regia di Neil Jordan (2007)
  • Mattie Fresno and the Holoflux Universe, regia di Phil Gallo (2007)
  • Motherhood - Il bello di essere mamma (Motherhood), regia di Katherine Dieckmann (2009)
  • I Love You, regia di John A. Gallagher (2011) - cortometraggio
  • Rompicapo a New York (Casse-tête chinois), regia di Cédric Klapisch (2013)
  • Long Shot Louie, regia di John Bianco (2013)
  • Charlie, regia di Keith Lynch (2014) - cortometraggio
  • Sam, regia di Nicholas Brooks (2015)
  • Laugh Killer Laugh, regia di Kamal Ahmed (2015)
  • The Networker, regia di John A. Gallagher (2015)
  • Hungry, regia di Jillie Simon e Thomas Simon (2015)
  • American Fango, regia di Gabriele Altobelli (2017)
  • BlacKkKlansman, regia di Spike Lee (2018)
  • Sarah Q, regia di John A. Gallagher (2018)
  • Brawler, regia di Ken Kushner (2018)

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Serie TV[modifica | modifica wikitesto]

Attore e sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BX. DENIZEN RECALLS SUMMER OF TERROR, in NY Daily News. URL consultato il 4 maggio 2017.
  2. ^ Brendan Joel Kelley, Bad Weed, in Phoenix New Times, 11 dicembre 2003. URL consultato il 4 maggio 2017.
  3. ^ NeoNazi rocker plays in Italian Resistance park, La Gazetta del Mezzogiorno. URL consultato il 1º novembre 2013 (archiviato dall'url originale il 3 novembre 2013).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN71599027 · ISNI (EN0000 0001 1936 0581 · LCCN (ENno2003110532 · BNF (FRcb14088488n (data)