Accelerazione massima

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Un uomo in meno)
Accelerazione massima
Titolo originale Sky Lift
Altri titoli
  • Accelerazione "3 g."
  • Un uomo in meno
Imagination 195311.jpg
Il racconto ebbe la copertina del numero di novembre 1953 di Imagination.
Autore Robert A. Heinlein
1ª ed. originale 1953
1ª ed. italiana 1955
Genere racconto
Sottogenere fantascienza
Lingua originale inglese
Protagonisti Joe Appleby

Accelerazione massima (Sky Lift) è un racconto breve di fantascienza del 1953 scritto da Robert A. Heinlein.

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

È stato pubblicato per la prima volta nel numero del novembre 1953[1][2] della rivista Imagination, in seguito è stato incluso nell'antologia personale The Menace From Earth del 1959[3].

La prima traduzione in italiano di Tom Arno, intitolata Accelerazione massima, è stata pubblicata nel 1955 nel n. 36 anno IV di Visto; la traduzione di Hilia Brinis è stata pubblicata nel 1963 in appendice al numero 306 di Urania, con il titolo Accelerazione "3 g." e poi di nuovo nel 1967, questa volta con il titolo Un uomo in meno nel volume n. 14 della collana Gamma, poi raccolto insieme ai n. 13 e 12 nel volume n. 2 della collana Il libro di Gamma, entrambi intitolati Odissea nello spazio[4].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una piccola comunità scientifica su Plutone ha bisogno di una banca del sangue per debellare una devastante epidemia che l'ha colpita. Una nave torcia viene inviata dal'orbita terrestre e per arrivare in tempo, viaggia costantemente ad un'accelerazione pari a tre gravità e mezzo per più di nove giorni, sottoponendo i due uomini dell'equipaggio ad un terribile stress fisico che causa la morte del comandante e riduce il pilota "torciere" Appleby ad un idiota invalido, ciononostante egli riesce a portare a termine la missione salvando duecentosettanta persone.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo Alexei Panshin, il racconto è reso suggestivo dalla concretezza e immediatezza del dramma[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Panshin
  2. ^ Gifford 2000, p. 264
  3. ^ Gifford 2004. Vedi collegamenti esterni.
  4. ^ Catalogo Vegetti. Vedi collegamenti esterni.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Robert A. Heinlein, Un uomo in meno, in Odissea nello spazio (antologia), Gamma, traduzione di Hilia Brinis, anno terzo, nº 14, Milano, Edizioni dello Scorpione, gennaio 1967, pp. 103 - 123.

Fonti critiche[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Bibliografia, su Robert A. Heinlein, L'uomo che vendette la Luna.
  • (EN) James Gifford, The Published RAH, su site: RAH, nitrosyncretic.com, 2004. URL consultato il 27 dicembre 2015.