Il terrore dalla sesta luna (romanzo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il terrore dalla sesta luna
Titolo originale The Puppet Masters
Galaxy 195109.jpg
La prima puntata di The Puppet Masters ebbe la copertina del numero di settembre 1951 di Galaxy Science Fiction.
Autore Robert A. Heinlein
1ª ed. originale 1951
1ª ed. italiana 1952
Genere romanzo
Sottogenere fantascienza
Lingua originale inglese

Il terrore dalla sesta luna (titolo originale The Puppet Masters) è un romanzo di fantascienza del 1951 scritto da Robert A. Heinlein.

È uno dei primi racconti lunghi di Heinlein e in esso mancano gli approfondimenti su tematiche sociali che diventeranno l'elemento distintivo della sua produzione matura.

Nel 1994 ne è stata realizzata una trasposizione cinematografica omonima per regia di Stuart Orme, con Donald Sutherland nel ruolo di protagonista.

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Il romanzo originale di Heinlein, che era di 96.000 parole, fu ridotto a circa 60.000 parole sia per l'edizione in volume, pubblicata dalla Doubleday nel dicembre del 1951, sia per quella a puntate di Galaxy Science Fiction (settembre, ottobre, novembre 1951). Per la versione di Galaxy il curatore H. L. Gold operò anche un'ampia riscrittura, senza il consenso di Heinlein.[1]

Nel 1990, due anni dopo la morte di Heinlein, con il consenso della vedova Virginia Heinlein, ne venne pubblicata una versione ampliata che comprende materiale che era stato tagliato nella vecchia edizione perché, nel 1951, il libro era stato ritenuto troppo lungo e controverso per il mercato. La versione integrale, decenni più tardi, non sembrava più così audace come nel 1951. Ad esempio, la versione integrale del libro inizia con Sam che si sveglia a letto con una bionda che aveva casualmente rimorchiato la sera prima senza nemmeno preoccuparsi di imparare il suo nome; nella vecchia edizione era stata omessa ogni menzione su di lei. La versione del 1951 chiarisce che gli uomini posseduti dagli invasori perdono ogni impulso sessuale - un elemento essenziale nelle prime parti della trama - ma l'editore originale ha completamente tagliato ogni riferimento al fatto che, quando i "burattinai" scoprono la sessualità umana, intraprendono orge selvagge, trasmesse in diretta in TV nelle aree sotto il loro controllo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 luglio 2007 al quartier generale del "Servizio" arriva una singolare segnalazione: qualcuno ha visto atterrare un disco volante nell'Iowa. L'agente "Sam" viene immediatamente allertato dal "Vecchio", che dirige la baracca: le autorità locali parlano di uno scherzo, ma sei agenti sono stati inviati per controllare, e nessuno di loro ha ancora fatto arrivare un rapporto convincente. Il Vecchio decide di prendere in mano direttamente la questione ed indagare di persona, e si reca sul posto con Sam e Mary, altra agente del Servizio, a cui Sam non riesce a restare indifferente. Sarà proprio questa caratteristica di "Mary" ad indirizzare l'indagine nella giusta direzione: scoprono così un misterioso parassita che sembra in grado di prendere il totale controllo delle persone su cui si installa. Riescono a catturarne uno che però muore nel trasporto, per cui quando si recano dal Presidente per metterlo al corrente direttamente del pericolo non ottengono molto credito. Una seconda spedizione mandata per procurarsi un filmato dell'infestazione fallisce, ma uno dei componenti viene infestato da un parassita, che poi si installa su "Sam". Quest'ultimo riesce a fuggire dai controlli, partecipando contro la sua volontà ai piani degli organismi alieni per diffondersi tra gli esseri umani, fino a quando il Vecchio riesce a catturarlo, recuperando vivo anche il parassita che lo aveva infettato. Una volta ristabilito, Sam può quindi spiegare al Vecchio come le persone infettate si muovono, e cosa abbia fatto per estendere il contagio. Ma al Vecchio serve di più, e sa come fare per ottenerlo: vuole che Sam venga reinfettato per poter interrogare direttamente il parassita. Usando la minaccia di utilizzare Mary nel ruolo di ospite il Vecchio obbliga Sam alla collaborazione, e in questo modo recupera dati interessanti, compresa la reale provenienza degli invasori: Titano, la sesta luna di Saturno. Sam, una volta liberato, esasperato per essere stato usato reagisce violentemente, ma di fronte ai risultati raggiunti alla fine cambia idea, scusandosi anche con Mary per averla accusata di essersi prestata al ricatto.

A questo punto il materiale raccolto riesce a convincere del terribile pericolo anche le alte sfere di Washington, ma l'infestazione ha oramai colpito in profondità, e dopo aver scoperto che anche l'entourage del Presidente non è più immune, vengono messe in campo contromisure estreme. Una prima operazione di controffensiva in profondità fallisce miseramente, e Sam ne approfitta per sposare Mary e passare con lei una breve vacanza in una zona sicura. Ma non esiste più sicurezza, e stavolta tocca a Mary finire preda di un parassita, da cui Sam riuscirà a salvarla solo a prezzo di una lotta senza esclusione di colpi. Al ritorno sul campo la situazione risulterà essersi volta al peggio, ma dopo la cattura di un disco volante appena atterrato Mary vedrà riaffiorare ricordi del suo passato, che si riveleranno preziosi per mettere a punto un'arma in grado di debellare il nemico. Da bambina infatti, quando viveva su una colonia extraterrestre, era già stata coinvolta in un tentativo poi fallito di infestazione dei parassiti venuti da Titano, salvandosi solo grazie ad una malattia locale in grado di colpire entrambe le specie, da cui era riuscita a sopravvivere. Nella vittoriosa controffensiva, messa a punto grazie alle nuove informazioni, toccherà a Sam salvare il Vecchio caduto sotto il controllo di un parassita.

Nel finale, anni dopo, Sam e Mary partono con una spedizione diretta a Titano, per il contrattacco.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Sam
Vero nome Nivens. Agente capace ed intraprendente, come da selezione del Servizio voluta dal Vecchio: perché chi non è all'altezza, non ritorna.
Mary
Nome originario Allucquere. Agente del Servizio dotata di forte sex appeal, e che cela un passato oscuro.
Il Vecchio
Vero nome sconosciuto, anche se il Presidente lo chiama familiarmente Andrew. Cinico, spietato, efficiente, l'uomo giusto al posto giusto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giuseppe Lippi, Introduzione - Heinlein e il terrore, in Il terrore dalla sesta luna, Oscar Mondadori, nº 91, Mondadori, 1990, pp. VI-VII, ISBN 8804341033.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

(parziale)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]