Oltre il tramonto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oltre il tramonto
Titolo originaleTo Sail Beyond the Sunset
AutoreRobert A. Heinlein
1ª ed. originale1987
1ª ed. italiana1989
Genereromanzo
Sottogenerefantascienza
Lingua originale inglese
ProtagonistiMaureen Johnson Smith Long
SerieStoria futura

Oltre il tramonto (To Sail Beyond the Sunset) è un romanzo di fantascienza del 1987 dello scrittore statunitense Robert A. Heinlein.

Il titolo è tratto dalla poesia Ulysses, di Alfred Lord Tennyson, la stanza di cui fa parte, citata da un personaggio del romanzo, è la seguente:

« ... my purpose holds
To sail beyond the sunset, and the baths
Of all the western stars, until I die. »

È l'ultimo romanzo pubblicato prima della morte dell'autore, nel 1988, ed è la parte finale del ciclo di storie di Lazarus Long caratterizzate da viaggi nel tempo, dimensioni parallele, amore libero, incesto volontario e un concetto che Heinlein ha chiamato solipsismo panteistico, o World as Myth: la teoria che gli universi vengano creati dall'atto di immaginarli, così che da qualche parte (per esempio) il Paese di Oz è reale. Gli altri libri del ciclo sono I figli di Matusalemme, Lazarus Long, l'immortale, Il numero della bestia e Il gatto che attraversa i muri.

Oltre il tramonto fa parte del ciclo della Storia futura[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta delle memorie di Maureen Johnson Smith Long, madre, amante e moglie di Lazarus Long, scritte mentre è in carcere in compagnia di Pixel, il micio già apparso ne Il gatto che attraversa i muri.

Maureen, nata il 4 luglio 1882, racconta la sua adolescenza nell'entroterra del Missouri, la scoperta che la sua famiglia è una delle longeve Famiglie Howard le cui vicende sono rivelate ne I figli di Matusalemme, il matrimonio con Brian Smith, anch'egli membro di una di tali famiglie e la sua vita trascorsa in gran parte a Kansas City, fino alla sua morte apparente nel 1982.

Collegamenti con altre opere dell'autore[modifica | modifica wikitesto]

Maureen dà il suo punto di vista su molti eventi narrati in altre storie di Heinlein, in particolare la visita nel 1917 di Ted Bronson (Lazarus Long) proveniente dal futuro raccontata dal punto di vista di Long in Lazarus Long, l'immortale e il programma spaziale di D. D. Harriman in L'uomo che vendette la Luna.

Sono richiamate anche le rotostrade descritte in Le strade devono correre e le vicende di La linea della vita e Fiat lux .

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Robert A. Heinlein, Oltre il tramonto (romanzo), in Altri mondi, traduzione di Gaetano Luigi Staffilano, Mondadori, novembre 1989, ISBN 88-04-32966-1.

Fonti critiche[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) James Gifford, The Published RAH, su site: RAH, nitrosyncretic.com, 2004. URL consultato il 4 ottobre 2015.