Trebiciano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Trebiciano
Trebiciano 03.06.2012.jpg
StatoItalia Italia
RegioneFriuli-Venezia Giulia Friuli-Venezia Giulia
ProvinciaTrieste Trieste
CittàTrieste-Stemma.svg Trieste
Circoscrizione2
Codice postale34012
Abitanti570 ab.
PatronoSant'Andrea apostolo

Coordinate: 45°40′20.68″N 13°49′30.86″E / 45.67241°N 13.82524°E45.67241; 13.82524

Trebiciano (Trebiciàn in dialetto triestino, Trebče in sloveno) è un quartiere[1] del comune di Trieste.

Si trova sull'altopiano carsico, lungo la strada provinciale 1, a metà strada circa tra i quartieri di Padriciano ed Opicina.

Il quartiere è di probabili origini medioevali.

Nel 1698 l'Historia antica e moderna, sacra e profana, della città di Trieste dello storico Ireneo della Croce segnala la località tra i centri del Carso triestino abitati dai Chichi (Cicci, istrorumeni) con il nome di Tribichiano[2]. Successivamente e per la gran parte del XIX secolo il quartiere viene citato nei regolamenti del comune di Trieste con il nome Trebich.[3].

Nel censimento austriaco del 1911 il 97,7% della popolazione figurava di madrelingua slovena.[4]

Nella piazza sorge la chiesa del 1864 dedicata a Sant'Andrea apostolo.

A circa 1,5 km dal centro, vi si trova l'Abisso di Trebiciano, una grotta profonda ben 329 metri.

Nei pressi del paese di Trebiciano, tra il 1958 e il 1972 è stata attiva una grande discarica in cui sono stati conferiti in modo incontrollato rifiuti di ogni genere, anche rifiuti tossici. L'area non è mai stata bonificata e costituisce tuttora una grave minaccia all'ecosistema, essendo situata al di sopra del corso sotterraneo del fiume Timavo, sul quale percolano le sostanze inquinanti[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Trieste - Statuto
  2. ^ Ireneo della Croce, Historia antica, e moderna : sacra e profana, della città di Trieste, Venezia, Girolamo Albrizzi, 1698, p.334 http://books.google.it/books?id=jJ0iEyyGeRIC&dq=Ireneo%20della%20Croce&hl=it&pg=PA334#v=onepage&q=tribichiano&f=false
  3. ^ Comune di Trieste, Raccolta delle leggi ordinanze e regolamenti speciali per Trieste, Trieste, Tipografia del Lloyd Austriaco, 1861 http://books.google.it/books?id=dAJFAAAAcAAJ&dq=trebich&hl=it&pg=PA5#v=onepage&q=trebich&f=false
  4. ^ Spezialortsrepertorium der Oesterreichischen Laender. VII. Oesterreichisch-Illyrisches Kuestenland. Wien, 1918, Verlag der K.K. Hof- und Staatsdruckerei
  5. ^ Inquinamento della discarica di Trebiciano, su www.sastrieste.it. URL consultato il 14 gennaio 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]