Tram ATAC: motrici Stanga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tram ATAC serie 7000
Tram STEFER serie 500
Vettura tranviaria articolata a due casse
Vettura nº 7065 a Porta Maggiore nel 1970
Vettura nº 7065 a Porta Maggiore nel 1970
Anni di costruzione 194849 (unità ATAC)
1952 (unità STEFER)
Anni di esercizio 1948–…
Quantità prodotta 50 (unità ATAC)
8 (unità STEFER)
Costruttore OMS
Lunghezza 20 370 mm
Scartamento 1 445 mm
Interperno 6 300 mm
Passo dei carrelli 1 800 mm
Massa vuoto 26 t (unità ATAC)
25,6 t (unità STEFER)
Alimentazione 600 V cc
Tipo di motore TIBB GLM 0241
Dati tratti da:
tramroma.com.

Le vetture tranviarie serie 7000 dell'ATAC di Roma sono una serie di vetture tranviarie articolate, entrate in servizio sulla rete tranviaria cittadina nell'immediato dopoguerra.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La 7001 in prestito per le prove di circolazione sulla rete.
Sulla linea 37, la prima su cui le Stanga sono autorizzate a circolare.

Le vetture, costruite dalle Officine Meccaniche della Stanga di Padova nel 194849, furono progettate sulla base di un prototipo, numerato 7001, che era stato costruito nel 1940 e distrutto per cause belliche nel 1943. Le vetture di serie furono numerate da 7001 a 7099, per un totale di 50 esemplari[1], e presero la denominazione di "Treno Articolato Stanga" (TAS).

Nel 1952 la STEFER, esercente le tranvie interurbane dei Castelli, ordinò 8 unità analoghe, che vennero classificate nella serie 500 con numeri 501–508, per il servizio sulle tratte urbane (TerminiCapannelle/Cinecittà) della sua rete. Nel 1980, alla chiusura dell'ultima tratta, sostituita dalla linea A della metropolitana, le vetture furono acquistate dall'ATAC, che le rinumerò da 7101 a 7115.

Negli anni ottanta le "Stanga" furono ammodernate, con la sostituzione dei carrelli e dell'impianto elettrico. Esse sono ancora oggi in servizio.

Livree[modifica | modifica wikitesto]

Le "Stanga" entrarono in servizio con una livrea a due toni di verde, applicata secondo un caratteristico disegno discendente, eliminato a partire dal 1968.
Nel 1972 iniziò l'applicazione della livrea verde "Roma 71", sostituita a partire dal 1978 dall'"arancio ministeriale".
Dal 2000 le vetture rivestono di nuovo la livrea a due toni di verde, nel disegno semplificato introdotto nel 1968 ma con disposizione invertita dei colori.

Le unità STEFER erano invece verniciate nei colori sociali (blu e bianco).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sulla rete tranviaria di Roma le vetture sono numerate con soli numeri dispari, essendo i pari riservati alle rimorchiate.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]