The Menu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
The Menu
Margot (Anya Taylor-Joy) in una scena del film
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2022
Durata107 min
Generethriller, orrore, satirico
RegiaMark Mylod
SceneggiaturaSeth Reiss, Will Tracy
ProduttoreAdam McKay, Betsy Koch, Will Ferrell
Produttore esecutivoMichael Sledd, Seth Reiss, Will Tracy
Casa di produzioneHyperobject Industries
Distribuzione in italianoSearchlight Pictures
FotografiaPeter Deming
MontaggioChristopher Tellefsen
MusicheColin Stetson
ScenografiaEthan Tobman, Gretchen Gattuso, Andrew LemMon
CostumiAmy Westcott
TruccoDeborah La Mia Denaver
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

The Menu è un film del 2022 diretto da Mark Mylod.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Al fine di renderli partecipi di un’esperienza culinaria senza precedenti, il famoso chef specializzato in gastronomia molecolare Julian Slowik invita nel suo esclusivo ristorante sull’isola di Hawthorn poche persone ben selezionate: l’appassionato di cucina Tyler Ledford e la sua accompagnatrice Margot Mills, la critica gastronomica Lillian Bloom e il suo editore Ted, un’abbiente coppia di clienti regolari, Richard ed Anne Leibrandt, l’attore George Diaz e la sua assistente personale Felicity Lynn e, infine, i partner in affari di Doug Verrick, il finanziatore del ristorante, Soren, Dave e Bryce. Inoltre, in un angolo è seduta Linda, la madre alcolizzata di Slowik.

Ben presto Margot manifesta disagio nei confronti del cibo servito che si rifiuta di mangiare e così Julian, informato dalla fida assistente Elsa che lei non doveva esserci (l’accompagnatrice di Tyler doveva essere la sua fidanzata che, però, l’ha lasciato prima della cena così lui, pur di non rinunciarci, ha ripiegato sulla escort Margot ), chiede alla ragazza di scegliere se vuole stare con coloro che "tolgono" (cioè che si approfittano degli altri) o con coloro che "danno" (cioè che offrono se stessi per gli altri), rivelandole che, tanto, saranno tutti morti entro la serata. L’uomo infatti ritiene le persone in quella sala la feccia della società borghese che spazia da attori in declino (Diaz), truffatori informatici (Soren, Dave e Bryce), mariti infedeli (Richard), critici culinari che masticano paroloni senza senso (Lillian e Ted), un ragazzino disposto a far morire una sconosciuta pur di avere ciò che vuole (Tyler) e donne deboli (Anne, Felicity e sua madre).

Inizia così un gioco al massacro: Julian conduce al suicidio sia il suo sous-chef Jeremy che Tyler, fa annegare Verrick e, quando Richard Leibrandt cerca di andarsene, ordina ai camerieri di punirlo mozzandogli un dito. Inoltre, dato che Margot non vuole scegliere da che parte stare, è Julian a decidere che starà con loro e la manda a prendere un bidone necessario per la preparazione del dessert. È così che Margot, alla ricerca di un modo per chiedere aiuto, entra nel cottage dello chef e, dopo aver dovuto uccidere Elsa che, per paura di venir rimpiazzata, l'aveva aggredita con un coltello, trova una radio; purtroppo, però, l’ufficiale della guardia costiera che arriva è in realtà un altro chef.

Grazie però ad alcune foto che ha visto nel cottage, Margot, il cui vero nome è Erin, capisce che Julian, inizialmente, amava cucinare cose più semplici come gli hamburger, così richiama la sua attenzione, insinua che il cibo che cucina non sia buono perché lui non ci mette passione e lo sfida a cucinarle un cheeseburger. Questi esegue e lei, dopo appena due bocconi, gli chiede se, visto che non ha più fame, può portarlo via con sé; è così che Margot paga il cheeseburger e Julian lascia che se ne vada.

Mentre Margot se ne va dall’isola col motoscafo della guardia costiera, Julian, come ultima portata usa lo staff e i commensali come condimento di un gigantesco dolce (lo s'more) e dà fuoco al ristorante.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 aprile 2019 è stato annunciato che Emma Stone e Ralph Fiennes avrebbero recitato in The Menu, con Alexander Payne alla regia.[2] A maggio 2020 la Searchlight Pictures ha acquisito i diritti di distribuzione della pellicola, dopo che Payne e Stone avevano lasciato il progetto perché impegnati con altri film. Nello stesso mese Mark Mylod ha preso il posto di Payne come regista.[3][4]

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Nel giugno 2021 Fiennes si è unito al cast,[5] così come Anya Taylor-Joy il mese successivo, oltre a Hong Chau e Nicholas Hoult.[6][7] A settembre John Leguizamo,[8] Janet McTeer,[9] Judith Light,[10] Reed Birney,[11] Rob Yang,[12] e Aimee Carrero sono entrati a far parte del cast.[13] A ottobre, Paul Adelstein, Arturo Castro, Mark St. Cyr, Rebecca Koon e Peter Grosz sono stati confermati come parte del cast.[14]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese sono iniziate il 3 settembre 2021 a Savannah, in Georgia.[14][15]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer è stato distribuito il 1º giugno 2022,[1] mentre il secondo il 10 agosto successivo.[16]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche italiane dal 17 novembre 2022,[1] mentre in quelle statunitensi il giorno successivo.[17]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Al 26 marzo 2023 la pellicola ha incassato 38501125 $ negli Stati Uniti e 41127075 $ nel resto del mondo, di cui 2202864 $ in Italia, per un totale di 79628200 $.[18]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato accolto positivamente dalla critica specializzata. Secondo l'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes, ha ottenuto un indice di apprezzamento dell'88% e un voto di 7,50 su 10 sulla base di 327 recensioni. Il consenso critico del sito recita: «Mentre la sua critica sociale si basa su ingredienti basilari, The Menu propone una comicità nera molto saporita».[19] Su Metacritic, il film ha ottenuto un voto di 71 su 100 sulla base di 45 recensioni, indicando valutazioni «generalmente favorevoli».[20]

Scrivendo per The Guardian, Benjamin Lee assegna al film tre stelle su cinque, aggiungendo che la «strategia di sopravvivenza del personaggio principale non ha mai senso» e che «The Menu potrebbe non fare un ottimo lavoro con le portate più sostanziose, ma funziona come uno spuntino leggero».[21] Christy Lemire gli assegna tre stelle su quattro, ritenendo debole la critica sociale, asserendo che «come negli altri film recenti che accusano gli ultra-ricchi, The Menu alla fine non ci dice nulla che non sappiamo già»; ne elogia però la fotografia «da sogno», la scenografia e la colonna sonora.[22]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c THE MENU: IL PRIMO TRAILER DEL FILM CON RALPH FIENNES, ANYA TAYLOR-JOY E NICHOLAS HOULT, su movieplayer.it, 1º giugno 2022. URL consultato il 2 giugno 2022.
  2. ^ (EN) Mike Jr. Fleming, Hot Project Du Jour: Emma Stone, Ralph Fiennes, Alexander Payne On The Menu, su Deadline Hollywood, 9 aprile 2019. URL consultato il 10 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 10 aprile 2019).
  3. ^ (EN) Anthony D'Alessandro e Dino-Ray Ramos, The Black List 2019 Screenplays Unveiled & Ranked: Ken Kobayashi's Frozen-Time Romance Move On Tops List, su Deadline Hollywood, 16 dicembre 2019. URL consultato il 16 dicembre 2019 (archiviato dall'url originale il 16 dicembre 2019).
  4. ^ (EN) Justin Kroll, Searchlight and Adam McKay Tap Successions' Mark Mylod to Direct The Menu (Exclusive), su Variety, 28 maggio 2020. URL consultato il 28 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 7 giugno 2020).
  5. ^ (EN) Justin Kroll, Anya Taylor-Joy And Ralph Fiennes To Headline Searchlight's The Menu, su Deadline Hollywood, 7 giugno 2021. URL consultato il 7 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 7 giugno 2021).
  6. ^ (EN) Justin Kroll, Hong Chau Joins Anya Taylor-Joy And Ralph Fiennes In Searchlight's The Menu, su Deadline Hollywood, 19 luglio 2021. URL consultato il 19 luglio 2021 (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2021).
  7. ^ (EN) Justin Kroll, Nicholas Hoult To Co-Star Opposite Anya Taylor-Joy In Searchlight's The Menu, su Deadline Hollywood, 29 luglio 2021. URL consultato il 29 luglio 2021 (archiviato dall'url originale il 29 luglio 2021).
  8. ^ (EN) Rosy Cordero, John Leguizamo Joins Anya Taylor-Joy & Ralph Fiennes In Searchlight's The Menu, su Deadline Hollywood, 19 agosto 2021. URL consultato il 19 agosto 2021 (archiviato dall'url originale il 19 agosto 2021).
  9. ^ (EN) Mia Galuppo e Borys Kit, Janet McTeer Joins Anya Taylor-Joy in Searchlight Dark Comedy The Menu (Exclusive), su The Hollywood Reporter, 24 agosto 2021. URL consultato il 24 agosto 2021 (archiviato dall'url originale il 24 agosto 2021).
  10. ^ (EN) Matt Donnelly, Judith Light Joins Anya Taylor-Joy and Ralph Fiennes in Searchlight's The Menu (Exclusive), su Variety, 30 agosto 2021. URL consultato il 30 agosto 2021 (archiviato dall'url originale il 30 agosto 2021).
  11. ^ (EN) Brent Lang, Reed Birney Joins Anya Taylor-Joy and Ralph Fiennes in Searchlight's The Menu (Exclusive), su Variety, 1º settembre 2021. URL consultato il 1º settembre 2021 (archiviato dall'url originale il 1º settembre 2021).
  12. ^ (EN) Etan Vlessing, Rob Yang Joins Anya Taylor-Joy in Searchlight Dark Comedy The Menu (Exclusive), su The Hollywood Reporter, 1º settembre 2021. URL consultato il 1º settembre 2021.
  13. ^ (EN) Rosy Cordero, Aimee Carrero Boards Searchlight's The Menu, su Deadline Hollywood, 2 settembre 2021. URL consultato il 2 settembre 2021.
  14. ^ a b (EN) Anthony D'Alessandro, The Menu: Paul Adelstein, Rob Yang, Arturo Castro & Others Are Searchlight Pic's Final Ingredients, su Deadline Hollywood, 5 ottobre 2021. URL consultato il 5 ottobre 2021 (archiviato dall'url originale il 5 ottobre 2021).
  15. ^ (EN) The Menu Core Extras, su Project Casting, 5 agosto 2021. URL consultato il 3 settembre 2021.
  16. ^ The Menu: l’inquietante trailer italiano del film con Ralph Fiennes e Anya Taylor-Joy, su cinematographe.it, 11 agosto 2022. URL consultato il 12 agosto 2022.
  17. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, Searchlight Rolling Out The Menu Before Thanksgiving, su Deadline Hollywood, 19 aprile 2022. URL consultato il 19 aprile 2022.
  18. ^ (EN) The Menu, su Box Office Mojo, IMDb.com. URL consultato il 26 marzo 2023. Modifica su Wikidata
  19. ^ (EN) The Menu, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato il 14 gennaio 2024.
  20. ^ (EN) The Menu, su Metacritic, Fandom, Inc. URL consultato il 14 gennaio 2024.
  21. ^ (EN) Benjamin Lee, The Menu review – darkly comic foodie thriller is tasty but undercooked, su The Guardian, 11 settembre 2022. URL consultato il 23 novembre 2022.
  22. ^ (EN) Christy Lemire, The Menu, su rogerebert.com, 18 novembre 2022. URL consultato il 23 novembre 2022.
  23. ^ (EN) Golden Globes 2023: Nominations for the 80th Golden Globes Have Been Announced, su Golden Globe, 12 dicembre 2022. URL consultato il 12 dicembre 2022.
  24. ^ Davide Stanzione, Golden Globes 2023, trionfano The Fabelmans, Gli spiriti dell’isola e House of the Dragon. Tutti i vincitori, su Best Movie, 11 gennaio 2023. URL consultato l'11 gennaio 2023.
  25. ^ (EN) Molly Templeton, Here Are the Winners of the 2024 Saturn Awards, su Reactor, 5 febbraio 2024. URL consultato il 22 aprile 2024.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema