Stampa (Bregaglia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stampa
frazione
Stampa – Stemma
Stampa – Veduta
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneWappen Graubünden matt.svg Grigioni
RegioneMaloja
ComuneBregaglia
Territorio
Coordinate46°20′36″N 9°35′26″E / 46.343333°N 9.590556°E46.343333; 9.590556 (Stampa)Coordinate: 46°20′36″N 9°35′26″E / 46.343333°N 9.590556°E46.343333; 9.590556 (Stampa)
Altitudine994 m s.l.m.
Superficie94,82 km²
Abitanti595 (2008)
Densità6,28 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale7610
Prefisso081
Fuso orarioUTC+1
TargaGR
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Stampa
Stampa

Stampa è una frazione di 595 abitanti del comune svizzero di Bregaglia, nella regione Maloja (Canton Grigioni).

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Stampa è situato in Val Bregaglia, sulla sponda sinistra della Maira; dista 17 km da Chiavenna, 32 km da Sankt Moritz e 98 km da Coira.

Il passo del Maloja e una parte del lago di Sils sono compresi nel territorio di Stampa; il punto più elevato del territorio è la Cima di Castello (3 388 m s.l.m.), che segna il confine con la Val Masino.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio del comune di Stampa prima degli accorpamenti comunali del 2010

Fino al 31 dicembre 2009 è stato un comune autonomo che si estendeva per 94,82 km²; il 1º gennaio 2010 è stato accorpato agli altri comuni soppressi di Bondo, Castasegna, Soglio e Vicosoprano per formare il nuovo comune di Bregaglia.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa riformata di San Pietro[1] in località Coltura, edificio tardobarocco del 1743
  • Santuario di San Gaudenzio in località Casaccia, documentato nell'840 e più volte ricostruito, oggi in rovina[senza fonte]
  • Chiesa riformata di Nossa Donna in località Promotogno[2], documentata nel 988[senza fonte]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

  • Ex albergo Piz Dua, edificato nel 1586
  • Casa d'abitazione del 1755, residenza della famiglia di artisti Giacometti
  • Ex Casa Salis, del 159]
  • Ciäsa Granda, oggi museo della valle, eretta nel 1581
  • Casa natale di Augusto Giacometti, del 1602
  • Ex mulino, eretto alla fine del XVI secolo[senza fonte]
  • Palazzo Castelmur in località Coltura, del 1723-1840[3]
  • Il cosiddetto Convento, ex ospizio in località Casaccia eretto nel 1520[senza fonte]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

% Ripartizione linguistica (gruppi principali)
Fonte: [Ritratti comunali dell'Ufficio federale di statistica 2000[1]]
28% madrelingua tedesca
69% madrelingua italiana
2% madrelingua romancia

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Le stazioni ferroviarie più vicine sono quelle di Chiavenna, in Italia, e di Sankt Moritz.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Adolf Collenberg, Stampa, in Dizionario storico della Svizzera, 5 dicembre 2016. URL consultato il 17 maggio 2017.
  2. ^ Adolf Collenberg, Borgonovo, in Dizionario storico della Svizzera, 7 dicembre 2016. URL consultato il 17 maggio 2017.
  3. ^ Adolf Collenberg, Coltura, in Dizionario storico della Svizzera, 7 dicembre 2016. URL consultato il 17 maggio 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Renato Stampa, Storia della Bregaglia, 1963, (19742), Tipografia Menghini, Poschiavo (19913)
  • AA. VV., Guida d'arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007, 535-536
  • AA. VV., Storia dei Grigioni, 3 volumi, Collana «Storia dei Grigioni», Edizioni Casagrande, Bellinzona 2000

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN123694634 · GND (DE4601703-3
Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Svizzera