Squadra riserve

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

In uno sport di squadra, la squadra riserve (detta anche seconda squadra o squadra B) è la seconda squadra organizzata da una società sportiva per far giocare riserve, giovani, o giocatori che devono recuperare da infortuni.

La squadra riserve milita solitamente nei campionati minori, mentre la prima squadra è spesso iscritta alle divisioni superiori.

Definizione[modifica | modifica wikitesto]

Questa formazione in alcuni campionati nazionali gioca delle partite ufficiali in serie professionistiche inferiori a quelle in cui si trova la prima squadra e non in categorie giovanili. Possono far parte della squadra riserve atleti sotto contratto che non abbiano superato un certo limite di età e spesso queste formazioni "ospitano" un giocatore della prima squadra che rientra da un infortunio e che deve recuperare la migliore condizione.

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

Nel calcio, la terminologia varia in base agli Stati.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Le seconde squadre calcistiche in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Nel campionato italiano di calcio, le seconde squadre furono presenti dal 1904 al 1976. In origine partecipavano ai tornei di Seconda Categoria (Dal 1904 al 1912) e del Campionato Riserve (dal 1912 al 1922); dopo la sospensione dei campionati per la Seconda guerra mondiale e la ripresa, dal 1945 al 1947 le squadre riserve furono inserite nella Prima Divisione e, a partire dal 1954-1955, anche nel Campionato De Martino (che cessò di esistere nel 1976) e nel Campionato Cadetti (rimpiazzato dal Campionato Primavera nel 1962).

Dalla stagione 2018-2019 sono state nuovamente introdotte, per poi andare a regime nella stagione 2019-2020, con la limitazione che la seconda squadra non può giocare nello stesso campionato (o superiore) della prima squadra, non può partecipare a campionati dilettanti in caso di retrocessione e neppure alla Coppa Italia nazionale, mentre viene ammessa di diritto a quella di terza serie[2]. I calciatori possono passare da una squadra all'altra nel corso della medesima stagione, nel rispetto dei limiti di età imposti, e se un calciatore disputa 5 partite con la prima squadra non può più far ritorno nella squadra riserve.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Almanacco illustrato del Calcio 2012, Modena, Panini, 2011, p. 9.
  2. ^ Comunicato ufficiale n. 140/A (PDF), Federazione Italiana Giuoco Calcio, 19 giugno 2019.
  3. ^ Al via le Seconde squadre in Serie C: si parte dalla prossima stagione attraverso i ripescaggi, su figc.it, 11 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 14 maggio 2018).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport