Sebayt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sebayt è il nome egizio di un genere letterario alquanto diffuso nell'Antico Egitto, che spesso viene tradotto in italiano con Ammaestramenti. Si trattava di componimenti di genere sapienzale costituiti da suggerimenti, consigli e raccomandazioni.

I più antichi, come quelli di Kagemni, Ptahhotep, Kheti, Amenemhat I e quello rivolto al re Merikara risalgono addirittura ad un'epoca che va dal 2770 a.C. circa al 2080 a.C. circa. Gli Insegnamenti di Ani, Amenemope, Ankhsheshonqi e del Papiro Insinger risalgono invece ad un periodo che va dal 1950 a.C. circa fino all' VIII secolo a.C. circa.

Per dare maggiore importanza agli insegnamenti dei testi si inseriva sempre il nome dell'autore sia esso reale o fittizio. Genericamente si tratta di consigli che un uomo esperto e maturo dà a un giovane.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Antico Egitto Portale Antico Egitto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antico Egitto