Scuola di polizia 6 - La città è assediata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Scuola di polizia 6 - La città è assediata
Scuola di polizia 6 - La città è assediata.png
Matt McCoy, Bruce Mahler e Leslie Easterbrook in una scena del film
Titolo originalePolice Academy 6: City Under Siege
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1989
Durata84 min
Generecommedia, azione, avventura
RegiaPeter Bonerz
SceneggiaturaStephen Curwick
ProduttorePaul Maslansky, Donald West
MontaggioHubert C. de la Bouillerie
MusicheRobert Folk
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Scuola di polizia 6 - La città assediata (Police Academy 6: City Under Siege) è un film del 1989 diretto da Peter Bonerz, sesto capitolo della serie di film.

In questo film è l'ultima apparizione di Hightower, Hooks, Proctor e Nick Lassard, che però hanno avuto un ruolo importante nel cartone animato.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il capitano Harris riesce finalmente a uscire dall'ombra di Lassard vedendosi assegnato un distretto, ma la zona è presa di mira dalla banda Wilson Heights, comandati da Mastermind; venuto a sapere di una rapina in un negozio d'abbigliamento lui e Proctor si appostano per sventarla, ma la banda approfitta di una loro distrazione e rapina il negozio.

Il sindaco sempre più irritato della situazione chiede aiuto al Comandante Lassard e la sua squadra: il nipote Nick, Jones, Hightower, Tackleberry, Hooks e Callahan. La cosa irrita parecchio Harris che si vede costretto a lavorare con i suoi ex-colleghi, nel frattempo la banda di Wilson Heights assalta una banca.

La squadra di polizia esegue un sopralluogo e scopre tramite la testimonianza del direttore che i tre non sono ladri indipendenti, bensì lavorano sotto un altro criminale che pianifica le rapine, una sorta di Mastermind.

Nick Lassard e Hightower decidono di tendere una trappola ai ladri, Lassard e Jones si fingono dei trasportatori di gioielli, i due guidano un camioncino con all'interno Harris e Proctor a difesa di un diamante, mentre il camion sosta ad un semaforo, questi ultimi si distraggono guardando fuori dal finestrino, questo fa sì che i ladri rubino il diamante tagliando la piattaforma del camion da sotto un tombino, la trappola è saltata e Harris va a lamentarsi dal sindaco perché l'idea è stata della squadra Lassard, dopodiché Nick dice allo zio che nella squadra c'è una talpa.

La banda di criminali si raggruppa nel suo nascondiglio e mentre il loro capo gli parla attraverso una parete si viene a sapere che nemmeno i tre sanno l'identità del loro boss, nel frattempo Nick Lassard scopre che le rapine seguono il percorso di un autobus, così riesce a prevedere quale sarà il luogo del prossimo colpo. La squadra di Lassard si apposta davanti una gioielleria e accerchia i rapinatori, sembra fatta ma a rovinare tutto ci pensano Harris e Proctor che distraggono gli altri e consentono alla banda di Wilson Heights di fuggire.

Il sergente Eugene Takleberry
Il Capitano Harris, Takleberry e il Tenente Proctor, in Svezia nel 1989 per la promozione del film

Mentre Harris va a lamentarsi dal sindaco sul comandante Lassard, Mastermind confessa di essersi seccato con questi poliziotti; successivamente il sindaco e il colonnello della polizia radunano la squadra di Lassard annunciando che il gruppo ad eccezione di Proctor e Harris verrà sospeso poiché nell'armadietto di Lassard è stata trovata della refurtiva dell'ultima rapina.

Mentre Mastermind annuncia ai suoi uomini del piano finale, il tenente Hightower e gli altri lavorano segretamente alla cattura della banda di Wilson Heights: il gruppo scopre che le rapine avvenivano non solo nel tragitto dell'autobus 112, bensì anche del futuro tram sotterraneo in costruzione; commettendo crimini in quella zona, le case verranno svalutate e se comprate in futuro potrebbero raddoppiare di valore, il gruppo di agenti scopre che una certa ditta Clayton è in procinto di comprare la zona, così facendo un'ispezione, la squadra scopre su delle carte il piano finale dei criminali.

I tre della gang di Wilson Heights fanno saltare una centrale elettrica togliendo l'energia a tutto il distretto, la squadra irrompe nella zona sullo loro tracce, ma prima di riuscire a trovarla deve mettere a posto le cose. Nick Lassard trova la banda Wilson Heights e la insegue, ma i tre fuggono nelle fogne, in suo aiuto arrivano Hightower, Jones e Tackleberry: mentre comincia l'inseguimento della banda Wilson Heights da parte di questi ultimi tre, in una discarica, Nick decide di cercare Mastermind

Tackleberry trova Ace e lo arresta; Nick raggiunge il covo della banda, ma Mastermind gli tende una trappola chiudendolo dentro una stanza con del gas venefico, Hightower lo salva e i due cominciano ad inseguire il criminale, quest'ultimo fugge con un camion e Lassard salta addosso al mezzo mentre dietro di lui Hightower, Tackleberry e Jones li inseguono fino nel dipartimento di polizia dove Mastermind tenta inutilmente di prendere le sembianze del colonnello della polizia, ma alla fine viene smascherato e il criminale si rivela essere il sindaco della città.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

La bambina che scende dall'autobus e prende in giro Harris per la sua goffaggine alla fine del film è Allison Mack, attrice che avrebbe poi avuto fama internazionale per il ruolo di Chloe Sullivan nel telefilm Smallville.

La banca rapinata dai tre malviventi al soldo di Mastermind è la stessa che viene rapinata dal malvagio dr.Otto Octavius/Doc Ock nel film del 2004 Spider-Man 2 .

Seguito[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN7145243762874440595 · BNE (ESXX5561489 (data)
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema