Rosa Raisa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rosa Raisa

Rosa Raisa, nome d'arte di Raitza Burchstein (Białystok, 30 maggio 1893Los Angeles, 28 settembre 1963), è stata un soprano polacco di origine russo-ebrea naturalizzato statunitense.

Biografia e carriera[modifica | modifica wikitesto]

Rosa Raisa nasce a Białystok, città a circa 100 chilometri da Varsavia, da Herschel Burchstein e Frieda Leah. Nel 1907, per sfuggire ai pogrom, emigrò con la famiglia a Napoli. Qui incontrò Dario Ascarelli, che la fece ammettere al Conservatorio di San Pietro a Majella dove studiò con il celebre contralto Barbara Marchisio.

Nel 1912, dopo essersi diplomata, la Raisa venne presentata tramite la sua insegnante al direttore d'orchestra e impresario Cleofonte Campanini, che la scritturò per il Teatro Regio di Parma e la Chicago Opera.

Nei quattro anni successivi, la Raisa intraprese una brillante carriera internazionale che la portò nei maggiori teatri: Parma, Filadelfia, Chicago, Londra e Parigi.

Durante la prima guerra mondiale, cantò a Roma, Milano, Buenos Aires e Rio de Janeiro. Nell'autunno del 1916 tornò alla Chicago Opera, ormai considerata come uno dei più grandi soprani drammatici, in ruoli come Aida, Norma, Maliella in I gioielli della Madonna e Rachele ne L'Ebrea, ruolo affidato tradizionalmente al mezzosoprano.

Nel 1920 sposò il baritono Giacomo Rimini (1888 - 1952) da cui ebbe una figlia nel 1931.

Nel 1924 Arturo Toscanini la fece cantare nuovamente alla Scala di Milano nella prima assoluta del Nerone di Arrigo Boito: in quell'occasione, Giacomo Puccini la ascoltò nuovamente e le propose di partecipare alla prima assoluta della sua nuova opera, Turandot, ancora in fase di completamento. Puccini morì nel novembre di quello stesso anno e l'opera, completata da Franco Alfano, fu data al Teatro alla Scala il 25 aprile 1926, diretta da Toscanini e con il tenore spagnolo Miguel Fleta nel ruolo di Calaf.

Dopo il ritiro (1938) continuò a cantare insieme al marito in recitals in giro per il mondo (con particolare frequenza negli Stati Uniti), sponsorizzati dalle comunità ebraiche, e aprì una scuola di canto a Chicago.

È morta a Los Angeles nel 1963, all'età di 70 anni.

Vocalità e personalità interpretativa[modifica | modifica wikitesto]

Voce di bellissimo timbro, calda, piena, estesa, vigorosa e sorretta da un'ottima preparazione tecnica, è stata un'interprete di vibrante temperamento del repertorio ottocentesco e contemporaneo. È considerata come uno dei maggiori soprani drammatici del XX secolo.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN74773067 · ISNI: (EN0000 0000 8155 4515 · LCCN: (ENno90006547 · GND: (DE123971721 · BNF: (FRcb13898790g (data)