Rivelatore Daly

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Un rivelatore Daly è un rivelatore di ioni che consiste in una "maniglia" di metallo, uno scintillatore e un fotomoltiplicatore.[1] Prende il nome da N. R. Daly, suo inventore. È un rivelatore spesso usato in spettrometria di massa.

Funzionamento[modifica | modifica wikitesto]

Gli ioni che urtano il metallo rilasciano un elettrone secondario. Un alto voltaggio (ca. -20,000 V) tra il metallo e lo scintillatore accelera gli elettroni sullo scintillatore stesso che emette fotoni. I fotoni sono rivelati dal fotomoltiplicatore.

Il vantaggio di un rivelatore Daly è che il fotomoltiplicatore può essere separato da una finestra che lo separa dall'alto vuoto dello spettrometro e che previene possibili contaminazioni allungando la vita del rivelatore. Il rivelatore Daly produce anche un'alta accelerazione dopo l'analizzatore che migliora la sensibilità per gli ioni con massa elevata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ N. R. Daly, Scintillation Type Mass Spectrometer ion Detector Archiviato il 17 luglio 2012 in Archive.is.. Rev. Sci. Instr. 3, 31, 264-267 (1960).
Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia