Rino Tami

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Rino Tami (Monteggio, 7 agosto 1908Lugano, 15 marzo 1994) è stato un architetto svizzero.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Lisora, frazione del Comune di Monteggio. Frequenta il liceo di Lugano, poi la scuola superiore di architettura di Roma (1927-1929) e il Politecnico federale di Zurigo nel biennio 1934-1935, allievo di Otto Rudolf Salvisberg.

Nel 1936 realizza la sua prima opera, la chiesa del Sacro Cuore a Bellinzona.

La biblioteca cantonale vista dal parco Ciani

Tra le altre opere: la Biblioteca cantonale di Lugano, del 1940, il deposito dell'Usego a Bironico del 1950), il Palazzo Corso a Lugano con sala cinematografica del 1956 e la Casa di vacanza a Maroggia del 1957, la sede della Radio svizzera di lingua italiana a Lugano-Besso 1964.

Dal 1960 al 1983 assume l'incarico di consulente per l'estetica delle opere autostradali, occupandosi tra l'altro dei portali delle gallerie di Melide e Grancia negli anni 1968-1970 e del San Gottardo ad Airolo nel 1980.

Principali opere[modifica | modifica wikitesto]

  • 1936 - Chiesa del Sacro Cuore - via Varrone, Bellinzona (in collaborazione con Carlo Tami)
  • 1940 - Biblioteca Cantonale - Parco civico, Lugano [2]
  • 1942 - Casa d'appartamenti - via Trevano, Lugano [3]
  • 1950 - Magazzini Usego - via Cantonale, Bironico
  • 1952 - Casa d'appartamenti Solatia - via Motta 28, Lugano (in collaborazione con Carlo Tami)
  • 1953 - Deposito Maggia S.A., Avegno Gordevio
  • 1954 - Cinema Corso - via Pioda, Lugano [4]
  • 1954 - Palazzo delle Dogane - via Pioda, Lugano
  • 1955 - Deposito dell'azienda elettrica OFIMA - Strada Vallemaggia, Avegno Gordevio
  • 1957 - Casa Torre - viale Castagnola, Lugano
  • 1961 - Case Erreti - via Noale n. 11, Sorengo
  • 1962/1966 - Sede bancaria UBS - Contrada di Verla, Lugano
  • 1963 - Palazzo Larima - via Paradiso, Sorengo[2]
  • 1963/1980 - Tunnel dell'autostrada A2, Melide
  • 1967/1971 - La Posta Centrale telefonica ed autorimessa - via della Posta, Giubiasco
  • 1973 - Ampliamento della Biblioteca Cantonale - Via Cattaneo, Parco Ciani, Lugano (in collaborazione con Carlo Tami)
  • 1976 - Chiesa di Cristo Risorto - Via Trevano, Lugano[5]
  • 1978 - Piscina coperta della città di Lugano - viale Giacomo e Filippo Ciani angolo viale Castagnola, Lugano [6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rino Tami, in Dizionario storico della Svizzera.
  2. ^ a b Fonte: Scheda monografica dell'opera http://www.vitruvio.ch/arc/contemporary/1880- 1945/bibliocanto.php
  3. ^ Fonte: Scheda monografica dell'opera http://www.vitruvio.ch/arc/contemporary/1946_oggi_svizzera/caseoperaie.php
  4. ^ Fonte: Scheda monografica dell'opera http://www.vitruvio.ch/arc/contemporary/1946_oggi_svizzera/cinemacorso.php
  5. ^ Fonte: Scheda monografica dell'opera http://www.vitruvio.ch/arc/contemporary/1946- 2000/cristorisorto.php
  6. ^ Fonte: Scheda monografica dell'opera http://www.vitruvio.ch/arc/contemporary/1946- 2000/swimmingpool.php

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Bernhard Anderes, Guida d'Arte della Svizzera Italiana, Edizioni Trelingue, Porza-Lugano 1980, 262, 264-266, 268, 352.
  • Tita Carloni, Rino Tami, Edizioni Casagrande, Bellinzona 1992.
  • AA.VV., Guida d'arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007, 29, 36, 89, 90, 91, 96, 129, 131, 187, 291, 303, 304, 306, 307, 308, 310, 314, 321, 337, 342, 388, 390, 391, 399, 405, 406, 408, 435, 436, 437.
  • Kenneth Frampton, Riccardo Bergossi, Rino Tami. Opera completa, Academy Press, Mendrisio 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN37719930 · LCCN: (ENn85233194 · GND: (DE119137550 · ULAN: (EN500095632