Right Here Waiting

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Right Here Waiting
Right Here Waiting.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
Artista Richard Marx
Tipo album Singolo
Pubblicazione 21 giugno 1989
Durata 4:23
Album di provenienza Repeat Offender
Genere Soft rock
Etichetta Capitol
Produttore Richard Marx, David Cole
Formati 7", 12", CD, MC
Note primo posto nella Billboard Hot 100[1]
Certificazioni
Dischi d'argento Regno Unito Regno Unito[2]
(vendite: 200 000+)
Dischi d'oro Canada Canada[3]
(vendite: 50 000+)
Dischi di platino Australia Australia[4]
(vendite: 70 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[5]
(vendite: 1 000 000+)
Richard Marx - cronologia
Singolo precedente
(1989)
Singolo successivo
(1989)

Right Here Waiting è una ballad di Richard Marx, pubblicata nel giugno del 1989 come secondo singolo estratto dal suo secondo album, Repeat Offender. La canzone si rivelò una hit, entrando nelle classifiche di tutto il mondo, inclusi gli Stati Uniti dove raggiunse il primo posto della Billboard Hot 100.[1] Ha ottenuto la certificazione di disco di platino dalla RIAA per le vendite di oltre un milione di copie nel 1989.[5]

Il brano venne nominato ai Grammy Awards 1990 nella categoria Miglior interpretazione vocale maschile, ma perse in favore di How Am I Supposed to Live Without You di Michael Bolton.[6]

Il servizio musicale Spotify ha rivelato, con un sondaggio avvenuto il giorno di San Valentino del 2013, che Right Here Waiting è la più celebre canzone d'amore presente nel suo immenso catalogo, avvicinata soltanto da I Want to Know What Love Is dei Foreigner.[7]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Right Here Waiting fu il secondo singolo estratto dall'album Repeat Offender, dopo Satisfied. Marx scrisse la canzone mentre si trovava in tour, come lettera d'amore per sua moglie, l'attrice Cynthia Rhodes, che era invece in Sudafrica per le riprese di un film.[8] La canzone è suonata quasi interamente al pianoforte, con brevi interventi di chitarra acustica. Si tratta del pezzo di Richard Marx che è stato reinterpretato il maggior numero di volte nel corso degli anni.

Successo in classifica[modifica | modifica wikitesto]

Right Here Waiting debuttò nella Billboard Hot 100 alla posizione numero 44 nel giugno del 1989 e, nell'agosto dello stesso anno, divenne il terzo singolo consecutivo di Marx a piazzarsi al primo posto in classifica negli Stati Uniti.[1] La canzone rimase in vetta alla classifica per tre settimane consecutive, davanti a Cold Hearted di Paula Abdul. Fu inoltre il primo di una serie di singoli di Marx a raggiungere la cima della Hot Adult Contemporary Tracks. Certificato disco di platino negli Stati Uniti nell'ottobre del 1989, Right Here Waiting è tuttora il singolo più venduto della carriera di Marx. È anche quello più duraturo nelle classifica, essendosi piazzato nella top 15 della Hot Adult Contemporary Tracks per quattro anni consecutivi (dal 2000–2003), a più di dieci anni di distanza dalla sua pubblicazione originaria. Nel Regno Unito, il singolo raggiunse il secondo posto in classifica,[9] diventando l'unico brano di Richard Marx capace di entrare nella top 5 locale insieme a Hazard (che arrivò al terzo posto nel 1992).

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il video musicale mostra Richard Marx mentre canta seduto al pianoforte in un palazzetto vuoto prima di un suo concerto, alternato a immagini che mostrano le difficoltà di una vita perennemente on the road e lontani da ciò che si ama, in linea con quanto descritto nel testo del brano.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

7" Capitol 20-3475-7
  1. Right Here Waiting – 4:24
  2. Wait for the Sunrise – 4:13
12" Capitol 20-3475-3
  1. Right Here Waiting – 4:24
  2. Wait for the Sunrise – 4:13
  3. Hold On to the Nights (Live) – 4:48
CD-Maxi EMI CDMT 72
  1. Right Here Waiting – 4:24
  2. Hold On to the Nights (Live) – 4:48
  3. That Was Lulu – 3:58
  4. Wild Life – 4:98
MC Capitol 4JM-50219
  1. Right Here Waiting (versione radiofonica) – 4:08
  2. Wait for the Sunrise – 4:13

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1989) Posizione
Australia[24] 14
Belgio (Fiandre)[25] 13
Canada[26] 2
Nuova Zelanda[27] 35
Paesi Bassi[28] 23
Stati Uniti[29] 11

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Versione di Monica[modifica | modifica wikitesto]

Right Here Waiting
Artista Monica
Featuring 112
Tipo album Singolo
Pubblicazione 14 dicembre 1999
Durata 4:29
Album di provenienza The Boy Is Mine
Genere Rhythm and blues
Etichetta Arista
13577
Produttore David Foster
Formati Vinile
Note distribuito esclusivamente negli Stati Uniti
Monica - cronologia
Singolo precedente
(1999)
Singolo successivo
(2000)

La cover più famosa di Right Here Waiting è quella registrata dalla cantante statunitense Monica in stile R&B, con la collaborazione del gruppo 112.

La versione di Monica venne pubblicata come ultimo singolo estratto dall'album The Boy Is Mine nel dicembre del 1999. Il singolo venne distribuito esclusivamente negli Stati Uniti.

Posizioni in classifica[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1999) Posizione
massima
Stati Uniti (bubbling under hot 100) 1

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Classifica, billboard.com.
  2. ^ (EN) BPI Awards, British Phonographic Industry. Digitare "Richard Marx" in "Keywords", dunque premere "Search".
  3. ^ (EN) Gold Platinum Database - Richard Marx, Music Canada. URL consultato il 7 agosto 2014.
  4. ^ (EN) ARIA Accreditations (1987-2010), ARIA Charts. URL consultato il 7 agosto 2014.
  5. ^ a b (EN) Gold & Platinum, RIAA. URL consultato il 7 agosto 2014.
  6. ^ (EN) 32nd Grammy Awards — 1990 presented February 22, 1990, su Rock on the Net. URL consultato il 15 aprile 2012.
  7. ^ (EN) Richard Marx Tops Valentine’s Day Poll, Noise 11, 14 febbraio 2013. URL consultato il 17 febbraio 2014.
  8. ^ (EN) Right Here Waiting by Richard Marx, SongFacts. URL consultato l'11 settembre 2014.
  9. ^ a b (EN) Chart Archive – Richard Marx – Right Here Waiting, Chart Stats. URL consultato il 15 febbraio 2014.
  10. ^ (EN) Australian Charts – Richard Marx – Right Here Waiting, australiancharts.com.
  11. ^ (DE) Austrian Charts – Richard Marx – Right Here Waiting, austriancharts.at.
  12. ^ (NL) Ultratop – Richard Marx – Right Here Waiting, ultratop.be.
  13. ^ (EN) Top Singles - Volume 50, No. 18, August 28 1989, su Collectionscanada.gc.ca, Library and Archives Canada. URL consultato il 15 febbraio 2014.
  14. ^ (FR) Accès direct à ces Artistes, Infodisc.fr. URL consultato il 6 aprile 2015. Selezionare RICHARD MARX e premere OK.
  15. ^ (DE) German Charts – Richard Marx – Right Here Waiting, offiziellecharts.de.
  16. ^ The Irish Charts - Search the charts: Richard Marx, Irish Recorded Music Association. URL consultato il 15 febbraio 2014.
  17. ^ Hit Parade Italia - Indice per Interprete: M, Hit Parade Italia. URL consultato il 6 luglio 2012.
  18. ^ (EN) Norwegian Charts – Richard Marx – Right Here Waiting, norwegiancharts.com.
  19. ^ (EN) New Zealand Charts – Richard Marx – Right Here Waiting, charts.org.nz.
  20. ^ (NL) Dutch Charts – Richard Marx – Right Here Waiting, dutchcharts.nl.
  21. ^ Fernando Salaverri, Sólo éxitos: año a año, 1959–2002, 1st, Spagna, Fundación Autor-SGAE, settembre 2005, ISBN 84-8048-639-2.
  22. ^ (EN) Swedish Charts – Richard Marx – Right Here Waiting, swedishcharts.com.
  23. ^ (DE) Swiss Charts – Richard Marx – Right Here Waiting, hitparade.ch.
  24. ^ (EN) ARIA Charts - End Of Year Charts - Top 50 Singles 1989, ARIA Charts. URL consultato il 15 febbraio 2014.
  25. ^ (NL) Jaaroverzichten 1989, su Ultratop.be/nl, ULTRATOP & Hung Medien / hitparade.ch.. URL consultato il 29 novembre 2013.
  26. ^ (EN) Top Singles - Volume 51, No. 8, December 23 1989, su Collectionscanada.gc.ca, Library and Archives Canada. URL consultato il 19 ottobre 2013.
  27. ^ (EN) Top Selling Singles of 1989, Recording Industry Association of New Zealand. URL consultato il 2 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2015).
  28. ^ (NL) Jaaroverzichten 1989, su dutchcharts.nl. URL consultato il 27 gennaio 2014.
  29. ^ (EN) Billboard Top 100 – 1989, su Longboredsurfer.com, The Longbored Surfer. URL consultato il 10 ottobre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]