Richard Harry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Richard Harry
Dati biografici
Paese Australia Australia
Altezza 184 cm
Peso 117 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Pilone
Ritirato 2000
Carriera
Attività provinciale
1995-2000 N. Galles del Sud 14 (5)
Attività di club¹
1990-2000 Eastwood 97 (?)
1996-2000 Waratahs 42 (15)
Attività da giocatore internazionale
1996-2000 Australia Australia 37 (5)
Palmarès internazionale
Vincitore RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 1999

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 3 dicembre 2010

Richard Lewis Lloyd Harry (Sydney, 30 novembre 1967) è un ex rugbista a 15 australiano, pilone degli Waratahs e campione del mondo nel 1999 con gli Wallabies.


Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Nativo di Sydney ma studente a Melbourne, Harry iniziò l'attività di rugby di club nell'Eastwood, squadra della sua città natale afferente alla selezione del Nuovo Galles del Sud; in tale formazione provinciale fu chiamato a giocare dopo la trasformazione da terza a pilone, nel 1995.

Già militante nelle selezioni minori della federazione australiana, fu chiamato anche in Nazionale maggiore in occasione della Coppa del Mondo di rugby 1995 in Sudafrica, tuttavia non venendo mai utilizzato; fu l'anno successivo, passato professionista e ingaggiato dalla franchise territoriale degli Waratahs, che debuttò a livello internazionale, in un test match a Brisbane contro il Galles.

Presente anche alla Coppa del Mondo di rugby 1999 nel Regno Unito, fu schierato in cinque incontri del torneo che l'Australia vinse laureandosi campione del mondo; un anno più tardi, nel corso del Tri Nations 2000 che l'Australia vinse, Harry annunciò il suo ritiro dalle competizioni al termine di tale torneo[1], per dedicarsi alla carriera dirigenziale nell'ambito della contrattazione fiduciaria[2].

La sua ultima apparizione in assoluto fu a dicembre 2000, invitato dai Barbarians per un match contro il Sudafrica[3].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Harry announces retirement, in BBC, 24 luglio 2000. URL consultato il 3 dicembre 2010.
  2. ^ (EN) Where Are They Now? Richard Harris, su rupa.com.au. URL consultato il 3 dicembre 2010.
  3. ^ (EN) David Ferguson, Telfer fears tours will die out, in The Scotsman, 7 dicembre 2000. URL consultato il 3 dicembre 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]