Repubblica Socialista Sovietica Autonoma Kazaka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Repubblica Socialista Sovietica Autonoma Kazaka
repubblica autonoma
(1920-1925)
(RU) Киргизская Автономная Социалистическая Советская Республика
(KK) Qyrǵyz Avtonomııalyq Sosıalıstik Keńes Respýblıkasy

(1925-1936)
(RU) Казахская Автономная Социалистическая Советская Республика
(KK) Qazaq Avtonomııaly Keńestik Sosıalıstik Respublıkasy

Repubblica Socialista Sovietica Autonoma Kazaka – Stemma Repubblica Socialista Sovietica Autonoma Kazaka – Bandiera
Localizzazione
StatoUnione Sovietica Unione Sovietica
Repubblica sovieticaFlag of Russian SFSR.svg Russa
Amministrazione
CapoluogoOrenburg (1920-1925)
Qyzylorda (1925-1929)Alma-Ata (1929-1936)
Data di istituzione1920
Data di soppressione1936
Territorio
Coordinate
del capoluogo
43°16′39″N 76°53′45″E / 43.2775°N 76.895833°E43.2775; 76.895833 (Repubblica Socialista Sovietica Autonoma Kazaka)
Superficie2 960 km²
Abitanti
Altre informazioni
Fuso orario
Cartografia
Repubblica Socialista Sovietica Autonoma Kazaka – Localizzazione

La Repubblica Sovietica Socialista Autonoma Kazaka[1] (in russo: Казахская Автономная Социалистическая Советская Республика?, traslitterato: Kazachskaja Avtonomnaja Socialističeskaja Sovetskaja Respublika; in kazako: Қазақ Автономиялы Кеңестік Социалистік Республикасы?, traslitterato: Qazaq Avtonomııaly Keńestik Sosıalıstik Respýblıkasy), abbreviata in RSSA Kazaka (in russo: Казакская АССР?; in kazako: Qazaq ASSR?) o semplicemente Kazakistan (in russo: Казахстан?; in kazako: Qazaƣьstan?), era una repubblica autonoma dell'Unione Sovietica all'interno della Repubblica Socialista Federativa Sovietica Russa (RSFSR), esistente dal 1920[2] fino al 1936.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La RSSA Kazaka fu originariamente creata come la Repubblica Socialista Sovietica Autonoma Kirghisa (in russo: Киргизская Автономная Социалистическая Советская Республика?, traslitterato: Kirgizskaja Avtonomnaja Socialističeskaja Respublika; in kazako: Қырғыз Автономиялық Социалистік Кеңес Республикасы?, traslitterato: Qyrǵyz Avtonomııalyq Sosıalıstik Keńes Respýblıkasy) (da non confondere con la RSSA Kirghisa del 1926-1936, un territorio dell'Asia centrale che corrispondeva all'odierno stato indipendente del Kirghizistan) il 26 agosto 1920 ed era una repubblica autonoma all'interno della Repubblica Socialista Federativa Sovietica Russa.

Prima della rivoluzione russa, i kazaki in Russia erano conosciuti come "kirghisi-kazaki" o semplicemente "kirghisi" (e i kirghisi come "kara-kirghisi").[3] Questa pratica continuò fino all'inizio del periodo sovietico, e pertanto la RSSA Kirghisa era una repubblica nazionale per i kazaki. Tuttavia, il 15-19 giugno 1925 il Quinto Consiglio dei Soviet kazako decise di ribattezzare la repubblica come Repubblica Sovietica Socialista Autonoma Kazaka.[4] La capitale dell'ex RSSA Kirghisa, Ak-Mechet, fu mantenuta come sede della RSSA Kazaka ma fu ribattezzata Qyzylorda, ossia "capitale rossa" in kazako.[1] Nel 1927[1] o 1929[5] la città di Alma-Ata fu designata come nuova capitale della RSSA. Nel febbraio 1930 ci fu un'insurrezione antisovietica nel villaggio di Sozak.[6] Il 5 dicembre 1936, la RSSA fu staccata dalla RSFS Russa divenendo la Repubblica Socialista Sovietica Kazaka, una repubblica a pieno titolo dell'Unione Sovietica.[1]

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

La RSSA Kazaka che era stata preceduta dalla RSSA Kirghisa recentemente ampliata, comprendeva tutto il territorio che costituisce l'attuale Repubblica del Kazakistan più alcune parti dell'Uzbekistan (l'oblast' autonoma karakalpaka), del Turkmenistan (la sponda settentrionale di Kara-Bogaz-Gol) e della Russia (parti di quella che sarebbe diventata l'Oblast' di Orenburg). Questi territori furono trasferiti dalla RSSA Kazaka nel decennio successivo.

Le suddivisioni amministrative della RSSA cambiarono più volte nella sua storia. Nel 1928 i guberniya, ovvero distretti amministrativi ereditati dalla RSSA Kirghisa, furono eliminati e sostituiti con 13 okrug e raion. Nel 1932 la repubblica fu divisa in sei nuove oblast più grandi. Queste includevano:

  • Oblast' di Aktyubinsk (capoluogo: Aktyubinsk);
  • Alma-Ata (capoluogo: Alma-Ata);
  • Oblast' del Kazakistan orientale (capoluogo: Semipalatinsk);
  • Oblast' di Karaganda (capoluogo: Petropavlovsk);
  • Oblast' del Kazakistan meridionale (capoluogo: Chimkent);
  • Oblast' del Kazakistan occidentale (capoluogo: Uralsk).

Il 31 gennaio 1935 fu attuata un'altra divisione territoriale che includeva le sei oblast sopra elencate più una nuova, l'okrug di Karkaralinsk.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Grigol Ubiria, Soviet nation-building in Central Asia : the making of the Kazakh and Uzbek nations, 2016, p. 124, ISBN 978-1-317-50435-1, OCLC 921888915.
  2. ^ (EN) Jeffrey Hays, SOVIET PERIOD IN KAZAKHSTAN | Facts and Details, su factsanddetails.com.
  3. ^ Chisholm, Hugh, ed. (1911). "Kirghiz" . Encyclopædia Britannica. Vol. 15 (11th ed.). Cambridge University Press. pp. 827-829.
  4. ^ (EN) The International Year Book and Statesmen's Who's who, Burk's Peerage., 1991.
  5. ^ Vladimir Babak, et al., eds. Political Organization in Central Asia and Azerbaijan: Sources and Documents. Routledge, 2004. ISBN 9781135776817
  6. ^ Niccolò Pianciola e Paolo Sartori, Islam, Society and States across the Qazaq Steppe (15th - Early 20th Centuries), 1ª ed., Verlag der österreichischen Akademie der Wissenschaften, 2 ottobre 2013, DOI:10.2307/j.ctt1vw0r3p.4, ISBN 978-3-7001-7549-0.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]