Real Love (Lisa Stansfield)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Real Love
ArtistaLisa Stansfield
Tipo albumStudio
PubblicazioneNovembre 1991
Durata50:18 (LP)
62:42 (CD 1991)
78:22 (CD 2003)
Dischi1
Tracce10 (LP)
13 (CD/MC 1991)
16 (CD 2003)
GenereBallata
Disco
Dance
Soul
Pop
EtichettaBMG/Arista
ProduttoreIan Devaney
Andy Morris
ArrangiamentiIan Devaney
Andy Morris
Lisa Stansfield
Registrazione1991, su Amek Mozart con RN & Medici EQ & Supertrue Automation
Note4 singoli estratti: Change, All Woman, Time to Make You Mine, Set Your Loving Free;

2 lati B inediti: Everything Will Get Better (retro di All Woman e singolo dance USA) e Whenever You're Gone (retro di Set Your Loving Free e bonus track dell'edizione giapponese);

il lato B di Time to Make You Mine è costituito da All Around the World, in duetto con Barry White;

il lato B di Change è rappresentato da A Little More Love, già bonus track del CD/MC del 1991 e singolo r'n'b USA;

Change / A Little More Love e All Woman / Everything Will Get Better escono di fatto entrambi come singoli doppio lato A, negli USA;

l'LP in vinile contiene solo 10 brani, mentre il CD del 1991 ne include 13;

l'edizione rimasterizzata del 2003 comprende 16 brani.
Lisa Stansfield - cronologia
Album precedente
(1989)
Album successivo
In Session
(1992 - non ufficiale)
So Natural
(1993 - ufficiale)

Real Love è il secondo album da solista della cantante pop/soul inglese Lisa Stansfield, pubblicato nel novembre 1991, su etichetta BMG/Arista.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Con questo lavoro, l'artista britannica inizia un progressivo e costante allontanamento dalla dance e dalla house music che avevano caratterizzato l'album di debutto, relegando questi generi più commerciali sui remix dei singoli, ed orientando i suoi long playing verso il cosiddetto white soul, con una spiccata preferenza per il sottogenere della ballad, rispetto agli uptempo più ballabili dell'esordio e ancora collocati nei maxi singoli. Dal 33 giri del 1991 vengono estratti 4 singoli di base, 2 in quello stesso 1991, Change e All Woman, e 2 l'anno successivo, Time to Make You Mine e Set Your Loving Free, usciti nel corso del 1992. Altri brani mai commercializzati su formato singolo nel Regno Unito e in Europa, alcuni dei quali utilizzati solo come lati B inediti, raggiungono posizioni notevoli nelle classifiche USA di categoria (dance, hip hop, r'n'b).[senza fonte]

Change, uno dei più grandi successi britannici della Stansfield, viene accompagnato da due diversi videoclip, uno dei quali è maggiormente incentrato sulla figura della cantante in quanto tale, che suona dal vivo insieme alla sua band, a cui si alternano scene di vita quotidiana (il risveglio, la colazione, etc.), per gli USA. All Woman, esempio del cosiddetto «white soul kitchen», costituito da atmosfere musicali soul, su cui si innesta una storia vista dal punto di vista domestico femminile. Il video della canzone è invece strettamente legato al testo, con coppie che litigano e poi fanno pace, e la Stansfield che canta fuori scena, per entrarvi solo alla fine, a pace fatta. Il brano raggiunge la vetta della classifica r'n'b statunitense (già raggiunta da All Around the World e You Can't Deny It, dal disco d'esordio).[senza fonte]

L'album viene ristampato nel 2003, in un'edizione deluxe in CD, rimasterizzata e in digipak, con 3 bonus tracks: il lato B costituito dalla ballata Whenever You're Gone (inserito sul retro del quarto singolo anglo-europeo, Set Your Loving Free, e incluso anche nell'edizione giapponese del long playing), il successo americano di classifica di genere Everything Will Get Better (altro lato B, del singolo di All Woman) e il remix del brano di punta Change, realizzato da Frankie Knuckles. Per quanto riguarda la versione originale dell'album, già le edizioni in CD del 1991 avevano 3 tracce in più, First Joy, Tenderly e A Little More Love (quest'ultima, anche sul lato B di Change, un altro successo di categoria negli USA), che comparivano anche sulla musicassetta, ma non nell'LP in vinile, il quale iniziava con Change e finiva con il decimo brano, It's Got to Be Real.

Il CD singolo di Time to Make You Mine comprende anche il duetto con l'idolo e ispiratore Barry White in All Around the World, dove la leggenda del soul nero canta insieme a lei nei ritornelli, collaborando al resto per lo più con dei parlati, realizzati col suo tipico tono basso e caldo. Il duetto è costruito come una specie di dialogo con botta e risposta, in cui Lisa canta seguendo le imbeccate divertite e divertenti di Barry. Del pezzo esiste anche un videoclip, inserito nel VHS della Stansfield Real Life, raccolta dei suoi primi video, uscita nel 1992.

Singoli estratti dall'album[modifica | modifica wikitesto]

  • Change / A Little More Love (doppio lato A negli USA)
  • All Woman / Everything Will Get Better (doppio lato A negli USA)
  • Time to Make You Mine / All Around the World (duetto con Barry White)
  • Set Your Loving Free / Whenever You're Gone

Posizioni in classifica singoli[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo UK USA USA R&B USA Dance AUS D CH A Italia Italia
annuale
1991 "Change" 10 27 12 1 21 13 24 12 2 -
1991 "All Woman" 20 56 1 - 52 - - - 16 83
1992 "Time to Make You Mine" 14 - - - - - 33 - - -
1992 "Set Your Loving Free" 28 - - 20 - 57 - - - -
1992 "Everything Will Get Better" - - - 36 - - - - - -
1992 "A Little More Love" - - 30 - - - - - - -

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi di Stansfield, Devaney e Morris.

  1. Change – 5:39
  2. Real Love – 5:02
  3. Set Your Loving Free – 5:04
  4. I Will Be Waiting – 5:06
  5. All Woman – 5:17
  6. Soul Deep – 4:13
  7. Make Love to Ya – 4:56
  8. Time to Make You Mine – 4:59
  9. Symptoms of Loneliness and Heartache – 4:44
  10. It's Got to Be Real – 5:18
  11. First Joy – 4:26 – solo CD/MC (1991) e CD (2003)
  12. Tenderly – 3:22 – solo CD/MC (1991) e CD (2003)
  13. A Little More Love – 4:36 – solo CD/MC (1991) e CD (2003)
  14. Whenever You're Gone – 4:09 – solo CD (2003)
  15. Everything Will Get Better – 5:02 – solo CD (2003)
  16. Change (Frankie Knuckles Remix) – 6:29 – solo CD (2003)

Credits[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Paese Posizione
Australia 40
Austria 21
Germania 13
Italia Settimanale 10
Italia Annuale 1991 79
Svizzera 18
UK 3
USA Billboard 200 43

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica