Ragione e sentimento (miniserie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ragione e sentimento
Titolo originaleSense and Sensibility
PaeseRegno Unito
Anno2008
Formatominiserie TV
Generecommedia, sentimentale
Puntate3 Modifica su Wikidata
Durata180 min. (totale)
Lingua originaleinglese
Crediti
RegiaJohn Alexander
SoggettoJane Austen
SceneggiaturaAndrew Davies
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
FotografiaSean Bobbitt
MontaggioRoy Sharman
MusicheMartin Phipps
ProduttoreAnne Pivcevic
Casa di produzioneBBC, WGBH Boston
Prima visione
Prima TV originale
Dal1º gennaio 2008
Al13 gennaio 2008
Rete televisivaBBC One
Prima TV in italiano
Dal30 giugno 2013
Al14 luglio 2013
Rete televisivaLaEffe
Opere audiovisive correlate
OriginariaRagione e sentimento

Ragione e sentimento (Sense and Sensibility) è una miniserie televisiva in tre parti del 2008 della BBC, girata da aprile 2007 nel corso di due mesi nelle contee di Berkshire, Surrey, Buckinghamshire e Devon. La miniserie, diretta da John Alexander e prodotta da Anne Pivcevic, è tratta dall'omonimo romanzo di Jane Austen ed è stata adattata per il piccolo schermo da Andrew Davies[1].

La miniserie è andata in onda in Inghilterra dal 1º gennaio al 13 gennaio 2008 su BBC One, e in Italia dal 30 giugno al 14 luglio 2013 su LaEffe[2].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Prima puntata – Quando Henry Dashwood muore, lasciando la sua intera fortuna e la casa, Norland Park, al figlio John, quest'ultimo promette di prendersi cura della matrigna Mary e delle sorellastre Elinor, Marianne e Margaret. La moglie di John, Fanny, lo convince, però, a fornire loro una parte di eredità più piccola di quella inizialmente prevista. Mentre Elinor, Marianne, Margaret e la madre attendono di trovare una nuova sistemazione, il fratello di Fanny, Edward Ferrars, arriva a Norland Park e fa amicizia con Elinor. Mrs. Dashwood spera in un loro matrimonio, ma Fanny la informa che la madre di lui non approverebbe e così, quando riceve una lettera dal cugino John Middleton, che offre loro un piccolo cottage nella sua tenuta di Barton Park nel Devonshire, la donna e le figlie partono immediatamente. Durante una cena di benvenuto a Barton Park, John presenta alle Dashwood sua moglie, sua suocera (Mrs. Jennings) e il loro amico di famiglia, il colonnello Brandon, che s'innamora subito di Marianne. Mentre passeggia con Margaret, Marianne cade e si sloga una caviglia, ma viene riportata a casa da un giovane, John Willoughby, del quale s'innamora.

Seconda puntata – Marianne e Willoughby cominciano a diventare sempre più intimi, ed Elinor e Mrs. Dashwood iniziano a credere che si siano segretamente fidanzati, ma un giorno, inaspettatamente, Willoughby annuncia di dover partire per Londra per affari e che non potrà tornare nel Devonshire per almeno un anno. Dopo la sua partenza, Edward arriva a far visita alle Dashwood, che notano quando sembri infelice e distante. Anche le nipoti di Mrs. Jennings, Lucy e Anne Steele, si presentano a Barton Park, e Lucy confida a Elinor che lei ed Edward sono fidanzati segretamente da quattro anni, notizia che sconvolge la ragazza. Poco dopo, Mrs. Jennings invita le due sorelle Dashwood ad andare con lei a Londra e Marianne spera di rivedere Willoughby, ma, nonostante i messaggi che gli manda, lui non si fa vivo. Una sera, incontrano Willoughby a una festa, ma l'uomo tratta Marianne freddamente.

Terza puntata – Mentre Marianne diventa inconsolabile per il trattamento riservatole da Willoughby e per la notizia del suo fidanzamento con la ricca Miss Grey, il colonnello Brandon sfida l'uomo a duello, vincendo, e poi informa le sorelle Dashwood che Willoughby aveva sedotto la sua protetta, Eliza, rimasta incinta e per questo abbandonata dall'amante. Intanto, Mrs. Ferrars vede sfumare i suoi progetti di far sposare Edward con Miss Morton quando viene casualmente a sapere del fidanzamento tra il figlio e Lucy. Nonostante le minacce di essere diseredato, Edward non rompe il fidanzamento e Brandon, avendo sentito parlar bene di lui da Elinor e Marianne, gli offre del denaro e un alloggio nella sua tenuta a Delaford. Poco dopo, arrivata a Cleveland con la sorella, Marianne esce a fare una passeggiata durante una tempesta, ma ha un tracollo e si ammala seriamente; riesce, però, a salvarsi e, una volta guarita, le Dashwood tornano a casa. Qui Elinor apprende che Lucy Steele è diventata Mrs. Ferrars, mentre Marianne riceve una proposta di matrimonio da Brandon e l'accetta. Poco tempo dopo, Edward arriva al cottage e spiega a Elinor che Lucy non ha sposato lui, ma suo fratello Robert; poi, le dichiara il suo amore e si sposano.

Puntate[modifica | modifica wikitesto]

Puntate Prima TV originale Prima TV Italia
Prima puntata 1º gennaio 2008 30 giugno 2013
Seconda puntata 6 gennaio 2008 7 luglio 2013
Terza puntata 13 gennaio 2008 14 luglio 2013

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nascita e adattamento[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 ottobre 2005 un cronista di BBC News rivela che lo scrittore Andrew Davies sta adattando il romanzo di Jane Austen Ragione e sentimento in un dramma televisivo per la BBC da trasmettere entro due anni[3]; il copione è nelle fasi iniziali e nessun attore è ancora stato scelto[3]. In seguito, Davies afferma che lo scopo della miniserie è quello di far dimenticare agli spettatori l'adattamento cinematografico del 1995 di Ang Lee[4]: la miniserie è resa più sessualmente esplicita e comincia con la scena di Willoughby che seduce la giovane Eliza[5], includendo anche un duello tra Brandon e Willoughby, presente nel romanzo, ma assente nel film[5].

I ruoli maschili vengono anche aumentati, in modo da poterli trasformare in personaggi più forti[6], e le sorelle Dashwood sono più giovani e vulnerabili[6]. Hattie Morahan, l'interprete di Elinor, disse "Stiamo cercando di rappresentare la storia come è stata scritta. Nel romanzo le ragazze hanno 19 e 17 anni, quindi queste relazioni romantiche per loro sono dei veri riti di passaggio"[6].

Casting[modifica | modifica wikitesto]

Davies inizialmente obietta alla scelta di Hattie Morahan per la parte di Elinor[7], ma s'innamora poi della sua performance[7]. Charity Wakefield ottiene la parte di Marianne Dashwood[8], mentre Dan Stevens quella di Edward Ferrars, l'interesse amoroso di Elinor[9]. David Morrissey, inizialmente dubbioso sulla necessità di un altro adattamento dei romanzi della Austen[10], viene catturato dal copione, specialmente dall'aggiunta di parti con i personaggi maschili, ottenendo alla fine il ruolo del colonnello Brandon[10]. Dominic Cooper ha invece la parte di John Willoughby, il rivale di Brandon per l'affetto di Marianne[11].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sense and Sensibility. URL consultato il 10 luglio 2013.
  2. ^ Un'estate con Ragione e Sentimento (2008) e Orgoglio e Pregiudizio (1995) su LaEffe!, 21 giugno 2013. URL consultato il 2 luglio 2013.
  3. ^ a b (EN) BBC plans major new Austen drama, 5 ottobre 2005. URL consultato il 10 luglio 2013.
  4. ^ (EN) Davies does another novel sexing up and it's Jane Austen tweaked again, 28 maggio 2007. URL consultato il 10 luglio 2013.
  5. ^ a b (EN) Davies turns up heat on Austen, 19 gennaio 2007. URL consultato il 10 luglio 2013.
  6. ^ a b c (EN) Sense and Sensibility: Sex and sensuality, 29 dicembre 2007. URL consultato il 10 luglio 2013.
  7. ^ a b (EN) Andrew Davies, 30 dicembre 2007. URL consultato il 10 luglio 2013.
  8. ^ (EN) High hopes for Charity, 22 maggio 2009. URL consultato il 10 luglio 2013.
  9. ^ (EN) Captain role makes sense for David, 4 gennaio 2008. URL consultato il 10 luglio 2013.
  10. ^ a b (EN) From Sensibility to suburbia, 16 giugno 2007. URL consultato il 10 luglio 2013.
  11. ^ (EN) Youthful cast gets to the heart of the matter; Dominic Cooper, who plays handsome Willoughby in the BBC adaptation of Jane Austen's Sense and Sensibility, tells GEORGINA RODGERS how the young cast makes the drama true to the original, 22 dicembre 2007. URL consultato il 10 luglio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione