Puy-de-Dôme

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Puy-de-Dôme
dipartimento
Puy-de-Dôme – Stemma Puy-de-Dôme – Bandiera
Localizzazione
Stato Francia Francia
Regione Alvernia-Rodano-Alpi
Amministrazione
Capoluogo Clermont-Ferrand
Presidente del Consiglio dipartimentale Jean-Yves Gouttebel (PRG) dal 2004
Data di istituzione 4 marzo 1790
Territorio
Coordinate
del capoluogo
45°46′59.12″N 3°04′56.47″E / 45.783088°N 3.082352°E45.783088; 3.082352 (Puy-de-Dôme)Coordinate: 45°46′59.12″N 3°04′56.47″E / 45.783088°N 3.082352°E45.783088; 3.082352 (Puy-de-Dôme)
Superficie 7 970 km²
Abitanti 640 999 (2013)
Densità 80,43 ab./km²
Arrondissement 5
Cantoni 31
Comuni 467
Altre informazioni
Fuso orario UTC+1
ISO 3166-2 FR-63
Codice INSEE 63
Cartografia

Puy-de-Dôme – Localizzazione

Sito istituzionale

Il dipartimento Puy-de-Dôme è un dipartimento francese della regione Alvernia-Rodano-Alpi. Il nome del dipartimento deriva dal nome di un vulcano presente nel territorio del dipartimento, il Puy de Dôme.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio del dipartimento confina coi dipartimenti dell'Allier a nord, della Loira a est, dell'Alta Loira a sud-est, del Cantal a sud, della Corrèze a sud-ovest e della Creuse a nord-ovest.

Le principali città, oltre al capoluogo Clermont-Ferrand, sono Ambert, Issoire, Riom e Thiers.

Il dipartimento è stato creato dopo la Rivoluzione francese, il 4 marzo del 1790, in applicazione della legge del 22 dicembre del 1789, a partire dal territorio della provincia di Alvernia. Il dipartimento, nel momento della sua creazione, si chiamava Mont-d'Or; è stato l'intervento di un ministro di Clermont-Ferrand a determinare la modifica del nome, in quanto si temeva che la denominazione originaria (Monte dell'Oro) rischiasse di attirare troppo l'attenzione dell'amministrazione fiscale sugli abitanti del dipartimento[senza fonte].

Nel dipartimento è di particolare interesse artistico il Castello di Villemont.

Archeologia[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre 2002 sono stati rinvenuti otto cavalieri ed otto cavalli sepolti a circa 300 metri dalle mura di Gondole, una delle quattro fortezze celtiche della regione. I corpi, racchiusi in una fossa comune, erano privi di qualsiasi finimento o armatura, ed erano poggiati su un fianco con il viso rivolto ad Oriente. Si tratta di una sepoltura molto probabilmente risalente al I secolo a.C., anche se il rituale dell'inumazione è molto lontano dalla tradizionale cremazione celtica.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AFP, Un'insolita sepoltura celtica, in Quark del settembre 2002

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN69144648424453480841 · GND: (DE4116142-7 · BNF: (FRcb11945702h (data)
Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Francia