Pinot grigio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pinot grigio
Pinot Gris close.JPG
Grappolo di Pinot grigio
Dettagli
SinonimiPinot gris, Ruländer, Grauer Mönch, o Grauburgunder
Paese di origineFrancia Francia
Coloregrigio
Italia Italia
Slovenia Slovenia
Svizzera Svizzera
Germania Germania

Il pinot grigio o Pinot gris ((ex Tokay Pinot Gris o Tokay d'Alsace)) , è un vitigno di varietà grigia (gris in francese significa grigio). È prodotto principalmente in Italia, Slovenia, Francia, Svizzera e in Germania (con il nome di Ruländer, Grauer Mönch o Grauburgunder) . Nel 2012 copriva un'area di produzione di quasi 5.000 ettari.

Il vino prodotto da questo vitigno è di colore ramato, spesso è vinificato in bianco ma se vinificato a contatto con le bucce assume il suo peculiare colore ramato ed è teoricamente meno "dotato" della sua variante bianca o nera. Con un carattere generoso che sviluppa opulenza e sapore caratteristici. Strutturato, rotondo e lungo in bocca, presenta aromi complessi di sottobosco, a volte leggermente affumicati o floreali.

Il pinot grigio si accompagna bene agli antipasti, in particolare agli affettati, al pesce e alle carni bianche. Può essere servito anche come aperitivo.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Proviene probabilmente dalla Borgogna ed è una variante del pinot nero da cui si distingue solo per il colore delle sue bacche.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Francia[modifica | modifica wikitesto]

In Francia si trova in Alsazia sin dai tempi del medioevo. Nella Valle della Loira è coltivato nella regione di Nantes, quindi ha la denominazione coteaux-ancenis. Chiamato anche qui malvoisie, dà un vino bianco dolce con aromi molto fini di frutta bianca (pera, pesca).

Svizzera[modifica | modifica wikitesto]

In Svizzera, è coltivato nei cantoni di Neuchâtel, Vaud e Vallese, dove porta il nome di malvoisie ed è spesso presentato in forma matura.

Italia[modifica | modifica wikitesto]

È stato per molti anni uno dei vini più "alla moda" della produzione italiana. Un successo che ne ha permesso l'impianto non solo in Veneto, ma anche in Friuli e in Alto Adige. Sviluppo che portò da un lato alla riduzione massiccia delle varietà rosse e dall'altro ad un notevole balzo qualitativo (parallelo a quello delle vendite).

La sua diffusione ha aperto poi la strada alla produzione di grandi vini fruttati, profumati e ben strutturati. In particolare ha maggiore acidità in Trentino ed in Alto Adige (e quindi si presta a più lunga maturazione), è molto ricco nel Collio e nei Colli Orientali del Friuli e infine ha dato risultati apprezzabili in Toscana. In Alsazia invece viene vinificato a contatto con le bucce ed è conosciuto come Pinot Gris (precedentemente Tokay Pinot Gris o Tokay d'Alsace), vino noto a livello internazionale e di grande livello qualitativo. Stessi vertici raggiunge anche in Germania (dove è chiamato Ruländer), nel Valais (dove è chiamato malvoisie) e in Ungheria (dove è noto come szürkebarát).

In Italia invece, è un classico vitigno per i vini DOC Breganze, Carso, Colli Berici, Colli del Trasimeno, Colli dell'Etruria Centrale, Colli di Scandiano e di Canossa, Colli Orientali del Friuli, Colli Piacentini, Collio Goriziano, Franciacorta, Friuli Annia, Friuli Aquileia, Friuli Grave, Friuli Isonzo, Friuli Latisana, Garda, Garda Colli Mantovani, Lison Pramaggiore, Montello e Colli Asolani, Venezia, Oltrepò pavese, Piemonte, Sant'Antimo, Torgiano, Trentino, Valcalepio, Valdadige, Valdichiana, Valle d'Aosta e Valle Isarco.

Sinonimi francesi[modifica | modifica wikitesto]

  • arnoison gris,
  • auvergnas gris,
  • auvernat gris,
  • auxerrat,
  • auxerrois gris,
  • auxois,
  • burgundske sede,
  • burot (robe de bure),
  • druser,
  • fauvet,
  • friset,
  • fromenteau gris,
  • fromentot,
  • Grauburgunder,
  • Grauclevner,
  • Grauer Mönch,
  • gris cordelier,
  • gris de Dornot,
  • griset,
  • levraut,
  • malvoisie,
  • malvoisien,
  • Mauserl,
  • moréote gris,
  • moréote gris rouge,
  • muscade,
  • ouche cendrée
  • petit gris,
  • pinot Beurot,
  • pinot cendré,
  • Pinot grigio,
  • roter Burgunder,
  • ruhlandi,
  • rulandac sivi,
  • ruländer,
  • rulandské šedé,
  • szürkebarát,
  • Speyrer,
  • tokay d'Alsace,
  • Viliboner

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) Pierre Galet, Dictionnaire encyclopédique des cépages, Hachette Livre, Prima edizione, 2000, ISBN 2-0123633-18.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh95006231 · GND (DE7598017-4