Picco dei Tre Signori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Picco dei Tre Signori
Picco dei Tre Signori 2007.jpg
Stati Italia Italia
Austria Austria
Regione Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
Tirolo Tirolo
Salisburghese Salisburghese
Provincia Bolzano Bolzano
Altezza 3 499 m s.l.m.
Catena Gruppo del Venediger
Coordinate 47°04′12.29″N 12°14′20.76″E / 47.070081°N 12.239099°E47.070081; 12.239099Coordinate: 47°04′12.29″N 12°14′20.76″E / 47.070081°N 12.239099°E47.070081; 12.239099
Altri nomi e significati Dreiherrenspitze
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Picco dei Tre Signori
Picco dei Tre Signori
Dati SOIUSA
Grande Parte Alpi Orientali
Grande Settore Alpi Centro-orientali
Sezione Alpi dei Tauri occidentali
Sottosezione Alti Tauri
Supergruppo Gruppo del Venediger i.s.a.
Gruppo Gruppo del Venediger p.d.
Sottogruppo Catena occidentale del Venediger
Codice II/A-17.II-A.1.a/a

Il Picco dei Tre Signori (3.499 m s.l.m. - Dreiherrenspitze in tedesco) è una montagna degli Alti Tauri nelle Alpi dei Tauri occidentali. Si trova lungo la linea di confine tra l'Italia (Regione Trentino-Alto Adige) e l'Austria (regioni del Tirolo e Salisburghese).

Toponimo[modifica | modifica wikitesto]

Il nome, attestato già nel 1501 come Dreyerherrnspitz e nel 1770 come Drey Herrn Spiz, deriva dal fatto che per secoli è stato il confine naturale tra i domini dei vescovi di Salisburgo, dei conti del Tirolo alternativamente con i vescovi di Bressanone e dei conti di Gorizia.[1] Non è escluso infine che la vicinanza della chiesetta di Santo Spirito (Heilig-Geist-Kapelle) di Predoi con il suo patrocinio della Trinità, chiamata nel dialetto sudtirolese pa di drai Heang ("presso i tre signori") abbia a sua volta determinato il nome del massiccio.

Ascensione alla vetta[modifica | modifica wikitesto]

Si può salire sulla vetta partendo da Predoi e Casere, passando per il Rifugio Brigata Tridentina (Birnlückenhütte) a 2.441 m e percorrendo uno dei più bei sentieri altomontani delle Alpi. Attraverso il passo Forcella del Picco, appena sotto la vetta, si accede facilmente al Salisburghese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Egon Kühebacher, Die Ortsnamen Südtirols und ihre Geschichte, vol. 3, Bolzano, Athesia, 2000, p. 47s. ISBN 88-8266-018-4

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Montagna Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna