Casere (Predoi)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Casere
frazione
Casere/Kasern
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Trentino-South Tyrol.svg Trentino-Alto Adige
Provincia Stemma Südtirol.svg Bolzano
Comune Predoi-Stemma.svg Predoi
Territorio
Coordinate 47°01′49″N 12°04′26″E / 47.030278°N 12.073889°E47.030278; 12.073889 (Casere)Coordinate: 47°01′49″N 12°04′26″E / 47.030278°N 12.073889°E47.030278; 12.073889 (Casere)
Altitudine 1 600 m s.l.m.
Abitanti 87
Altre informazioni
Cod. postale 39030
Prefisso 0474
Fuso orario UTC+1
Nome abitanti di Casere (IT); Kaserer (DE)
Patrono Spirito Santo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Casere
Casere

Casere (Kasern o Knappenegg in tedesco) è una frazione del comune italiano di Predoi, in provincia di Bolzano.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

È il terzo centro abitato più a nord d'Italia, appena sotto la Vetta d'Italia, dopo i vicini microvillaggi di malghe di Pratomagno (Prastmann) e Fonte della Roccia (Trinkstein). Si trova a 1.600 metri d'altezza in cima alla valle Aurina. È dominata dalle imponenti vette del Pizzo Rosso (Rötspitze) e del Picco dei Tre Signori (Dreiherrnspitze) e dai rispettivi ghiacciai. La popolazione residente, 87 abitanti[1], è di lingua tedesca.

Toponimo[modifica | modifica wikitesto]

Il più antico toponimo attestato, nel 1315-1325, è ze Chesern[2], quindi nel 1406 come Kessres-Swaig e nel 1770 come Kasern. Il nome deriva etimologicamente dal termine tecnico per una malga che produce latticini e formaggi, la cosiddetta "Casera" (dal latino caseus, "formaggio").[3]

Punti d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Cappella di Santo Spirito in Predoi.

A Casere si trova la chiesa del Santo Spirito, costruita nel 1455 in stile tardogotico, che venne consacrata dal cardinale Nicola Cusano, principe vescovo di Bressanone, una delle chiese più antiche di tutto il Tirolo ed eccezionale valore artistico per il ciclo di affreschi che vi si conservano; oltre questi, vi si può ammirare un bellissimo tabernacolo barocco, una bella raffigurazione lignea delle tre persone della SS. Trinità e un particolarissimo crocefisso, la cui realizzazione si colloca agli inizi del XVII secolo, durante la Guerra dei trent'anni.

Tra la chiesa e l'abitato di Casere si trova il centro informativo del parco naturale Vedrette di Ries-Aurina[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Censimento generale popolazione della Provincia di Bolzano 2001
  2. ^ Così nell' "Urbario tirolese", n.10, fol.3, presso l'Archivio provinciale di Bolzano, fondo Landesfürstliche Urbare.
  3. ^ In tedesco "Sennhütte" cfr. Egon Kühebacher, Die Ortsnamen Südtirols und ihre Geschichte, vol. 1, Bolzano, Athesia, 1995, p. 186. ISBN 88-7014-634-0
  4. ^ Sito del Naturparkhaus provinciale

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Alto Adige Portale Alto Adige: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Alto Adige