Pia Pera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Pia Pera (Lucca, 12 marzo 1956Lucca, 26 luglio 2016[1]) è stata una scrittrice, saggista e traduttrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia del giuslavorista Giuseppe Pera, e della filosofa Elvira Genzone Pera, fu allieva di Isabel de Madariaga: divenne quindi professoressa di letteratura russa all'università di Trento, svolgendo in pari tempo attività di traduttrice dal russo di autori classici e contemporanei. Tradusse l'Eugenio Onegin di Puškin e Un eroe del nostro tempo di Michail Lermontov.

Scrisse vari libri di narrativa e saggistica e negli ultimi anni anche di giardinaggio, arte a cui si era appassionata e di cui curò una rubrica settimanale sulla rivista Diario e la rubrica apprendista di felicità sul mensile Gardenia, dal 2007 fino alla morte.

Nel 2007 contribuì alla realizzazione di Pia come la canto io, concept album di Gianna Nannini basato sulla figura di Pia de' Tolomei.

Malata dal 2012 di sclerosi laterale amiotrofica, morì nel 2016 all'età di 60 anni[2].

A lei e allo scrittore Rocco Carbone è dedicato il libro di Emanuele Trevi, Due vite, vincitore del Premio Strega 2021.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • I vecchi credenti e l'anticristo (Marietti Editore, 1992)
  • La bellezza dell'asino (Marsilio 1992)
  • Diario di Lo (Marsilio 1995)
  • L'arcipelago di Longo Maï. Un esperimento di vita comunitaria, (Baldini e Castoldi, 2000)
  • L'orto di un perdigiorno. Confessioni di un apprendista ortolano (Ponte alle Grazie, 2003; TEA, 2015)
  • Il giardino che vorrei (Electa, 2006; Ponte alle Grazie, 2015)
  • Contro il giardino dalla parte delle piante (Ponte alle Grazie, 2007)
  • Giardino & ortoterapia (Salani, 2010)
  • Le vie dell'orto (Terre di mezzo, 2011).
  • Al giardino ancora non l'ho detto (Ponte alle Grazie, 2016).
  • Le virtù dell'orto (Ponte alle Grazie 2016, postumo), seconda edizione corretta e ampliata di Giardino & ortoterapia (Salani 2010).

Traduzioni e curatele[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Addio alla scrittrice lucchese Pia Pera, su Lucca in diretta, 26 luglio 2016. URL consultato il 27 luglio 2016.
  2. ^ Addio a Pia Pera, aveva fatto del giardinaggio una forma di letteratura Ilsole24ore.com

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN17298978 · ISNI (EN0000 0000 6155 768X · SBN IT\ICCU\CFIV\053234 · LCCN (ENn92118926 · GND (DE129425176 · BNF (FRcb123539099 (data) · BNE (ESXX1214680 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n92118926