Peter Platzer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Peter Platzer
Nazionalità Austria Austria
Germania Germania (1938-1945)
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Ritirato 1940
Carriera
Squadre di club1
1927-1929Brigittenauer AC? (-?)
1929-1934Floridsdorfer? (-?)
1934-1940Admira Vienna? (-?)
Nazionale
1931-1937 Austria Austria 31 (-56)
1939 Germania Germania 2 (-4)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Peter Platzer (29 maggio 191013 dicembre 1959) è stato un calciatore austriaco, di ruolo portiere.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Formatosi nel Brigittenauer AC, con cui sfiora il titolo nazionale nel 1927-1928, Platzer si trasferisce successivamente al Floridsdorfer AC, dove resta per cinque anni, prima di un nuovo trasferimento, all'Admira Vienna.

Fu in maglia bianco-nera che la carriera di Platzer decollò definitivamente: nel 1933-1934 giocò la sua stagione migliore, conquistando sia il campionato che la Wiener-Cup[1] e raggiungendo la finale di Coppa Mitropa - persa contro il Bologna - nonché il quarto posto alla Coppa del Mondo con la Nazionale, dove era stato convocato per la prima volta tre anni prima. In particolare, nella semifinale del torneo iridato, a Milano contro l'Italia, il gol decisivo di Guaita che portò gli Azzurri in finale fu viziato da un fallo di Meazza su Platzer stesso. Questo non fece altro che avvalorare i sospetti di favoritismo arbitrale verso la Nazionale di casa[2].

Platzer vinse nuovamente il titolo austriaco nel 1935-1936, 1936-1937 e 1938-1939. In quell'anno fu anche vicecampione di Germania, infatti l'Admira arrivò alla finale per il titolo contro lo Schalke 04, perdendo per 0-9. Fu così organizzata una "rivincita" a Vienna, terminata 1-1 con due reti annullate all'Admira. I giocatori dello Schalke dovettero lasciare lo stadio sotto scorta, tra le contestazioni dei tifosi austriaci, che non risparmiarno nemmeno l'auto del Gauleiter Baldur von Schirach[2]. L'anno seguente Platzer si ritirò.

Con la Nazionale austriaca giocò in totale 31 partite, con 56 reti al passivo: esordì il 4 ottobre 1931 a Budapest contro l'Ungheria (2-2) in una partita di Coppa Internazionale, mentre face l'ultima presenza il 24 ottobre 1937 contro la Rep. Ceca. Dopo l'Anschluss venne convocato due volte dalla Nazionale tedesca: contro Belgio e Italia, nel 1939.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Admira Vienna: 1933-1934, 1935-1936, 1936-1937, 1938-1939
Admira Vienna: 1933-1934

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1931-1932

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Sport-Tagblatt von 11. Mai 1934, onb.anno.at. URL consultato il 7 dicembre 2012.
  2. ^ a b (DE) Österreichs Deutschland-Komplex. Paradoxien in der österreichischdeutschen Fußballmythologie. (PDF), su othes.univie.ac.at. URL consultato il 29 agosto 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]