Outrage (film 2010)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Outrage
Outrage.png
Takeshi Kitano in una scena del film
Lingua originalegiapponese, inglese
Paese di produzioneGiappone
Anno2010
Durata109 min
Generethriller
RegiaTakeshi Kitano
SceneggiaturaTakeshi Kitano
ProduttoreMasayuki Mori, Takio Yoshida
Casa di produzioneOffice Kitano
MontaggioTakeshi Kitano
MusicheKeiichi Suzuki
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Outrage è uno Yakuza film del 2010 diretto da Takeshi Kitano. È stato in concorso per la Palma d'oro al Festival di Cannes 2010.[1] Fa parte della "Trilogia Outrage", i seguiti sono Outrage Beyond (2012) e Outrage Coda (2017).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Cosa c'è di più importante che avere il controllo dell'area di Tokyo? Lo sa bene Otomo (Takeshi Kitano), gangster specializzato nel gestire il lavoro sporco dei suoi capi e incaricato di diventare una "scheggia impazzita" e dare origine ad una faida tra i più potenti clan Yakuza della città. Ma qualcosa sfuggirà al suo controllo e sarà l'inizio della fine.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • È il primo film girato da Kitano in formato 2.35:1, il quale permette riprese più ampie.
  • Kitano ha concepito il film pensando prima agli scontri fisici e poi costruendoci attorno la trama.
  • A parte Kitano stesso questo è il primo film del regista fatto soltanto con attori coi quali non aveva mai collaborato prima.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema