Orchestra nazionale russa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Orchestra nazionale russa
Paese d'origine Russia Russia
Genere Musica classica
Periodo di attività 1990 – in attività

L'Orchestra nazionale russa, in russo: Российский национальный оркестр?, traslitterato: Rossijskij nacional'nyj orkestr, è stata fondata a Mosca nel 1990. Si tratta di un'istituzione privata sostenuta da singoli, società e fondazioni in Russia e in tutto il mondo. Le organizzazioni affiliate includono la Russian National Orchestra Trust, la Russian Arts Foundation e l'American Council of the Russian National Orchestra. È stata la prima orchestra russa ad esibirsi al Palazzo Apostolico, in Vaticano e in Israele.

La prima registrazione dell'orchestra (1991) è stata la Sinfonia n. 6 di Čajkovskij, pubblicata da Virgin Classics. Da allora, ha eseguito più di 75 registrazioni per Deutsche Grammophon, PentaTone Classics, Ondine, Warner Classics ed altre etichette, con direttori che includono il fondatore e direttore artistico Michail Pletnëv, Vladimir Jurowski, Kent Nagano, Aleksandr Vedernikov, Carlo Ponti Jr.[1], José Serebrier e Vasilij Petrenko.

Nel 2004 la registrazione di Pierino e il lupo di Prokof'ev abbinata a Wolf Tracks del compositore francese Jean-Pascal Beintus, diretta da Kent Nagano con le voci narranti di Sophia Loren, Bill Clinton e Michail Gorbačëv, ha vinto un Grammy Award, rendendo l'Orchestra nazionale russa la prima orchestra russa ad aver vinto questo premio[2]. Nel 2007 è stata pubblicata una versione in lingua spagnola, con Antonio Banderas come voce narrante, seguita da una versione russa con le voci degli attori Oleg Pavlovič Tabakov e Sergej Bezrukov e da un'edizione in cinese nel 2011.

Nel 2008, una commissione internazionale di critici formata dalla rivista inglese Gramophone, ha giudicato l'Orchestra nazionale russa come una delle orchestre più importanti del mondo[3].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1990 l'Orchestra nazionale russa ha effettuato più di 75 registrazioni in CD e SACD, tra cui:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Carlo Ponti jr debutta in Italia slCorriere della Sera
  2. ^ RNO Scores a Grammy Win, in RNO Press Release. URL consultato il 22-08-2012.
  3. ^ The World's Greatest Orchestras, in Gramophone. URL consultato il 22-08-2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE5333634-3
Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica