Oliveto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Oliveto (disambigua).
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Oliveti" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi Oliveti (disambigua).
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Uliveto" rimanda qui. Se stai cercando la frazione di Vicopisano (PI), vedi Uliveto Terme.
Oliveti a sesto irregolare (primo piano) e regolare (secondo piano), in Puglia
Un oliveto in Calabria, con reti a terra per la raccolta delle olive cadute
Uliveto a Filandari alla fine della raccolta delle olive.
Oliveto nel comune di Calenzano (provincia di Firenze).

Un oliveto è un terreno piantato a olivi, ma può essere considerato anche come il complesso degli olivi che vi sono piantati. È anche frequente come toponimo.

Dalla coltura di tale pianta si producono le olive dalle quali viene prodotto l'olio. L'olio ottenuto dalla spremitura di olive sane è detto extra vergine, in quanto ha subito solamente processi meccanici e fisici, cioè frangitura ed estrazione o spremitura, e deve avere acidità massima di 0,8, oltre il quale è classificato come vergine o vergine corrente sino al lampante, quest'ultimo non commestibile. Tuttavia è impossibile trovare in vendita oli che non siano extra vergini.

L'olio di oliva che troviamo comunemente in vendita classificato appunto "Olio di Oliva" è ottenuto dalla raffinazione chimica degli oli lampanti e vergini con piccola aggiunta di extra vergine. Questo processo si ottiene con deodorazione e decolorazione mediante solventi chimici. Stesso discorso vale per l'olio di sansa, anch'esso ottenuto tramite solventi chimici.

Secondo gli ultimi dati Istat del 2006, le regioni con maggiori piantagioni di oliveti sono la Puglia, la Calabria e la Sicilia.

Piana degli ulivi millenari[modifica | modifica wikitesto]

Nel brindisino, vi è la cosiddetta "Piana degli ulivi millenari", in cui si trovano le più vaste distese di ulivi millenari al mondo. La zona comprende i comuni di Fasano, Ostuni e Carovigno, in special modo le zone tra Montalbano, Villanova e la borgata Serranova di Carovigno.

Maggiori produttori di olio in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Regione Quantità
(Quintali)
Puglia 2.458.396
Calabria 2.136.968
Sicilia 537.142
Campania 391.355
Abruzzo 235.437
Lazio 219.193
Toscana 161.749
Sardegna 89.667
Umbria 87.660
10° Basilicata 73.320

Fonte: Istat 2006

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]