Nuovo Lido

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Nuovo Lido è un complesso balneare-ricettivo di Genova, originariamente chiamato Il Lido d'Albaro. Attualmente è considerato lo stabilimento balneare più grande d'Europa[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu fondato dal figlioccio di Giuseppe Garibaldi, Giuseppe Garibaldi Coltelletti, che nel 1908 ne ultimo' la costruzione.

Alla fine degli anni '40 fu Rinaldo Rizzo, originario di Orsara Bormida nonché ex direttore del dopolavoro di Milano, a riqualificare l'area ormai disastrata dalle guerre e costruire quello che poi sarebbe diventato il Nuovo Lido. Negli anni cinquanta assunse rinomanza nazionale come passerella per le selezioni del concorso di Miss Italia. Miss Lido furono negli anni cinquanta tre future star del cinema: Sophia Loren, Marisa Allasio e Rosanna Schiaffino, mentre negli anni ottanta la vittoria del titolo fu l'esordio nel mondo dello spettacolo per Carmen Russo e, a soli 15 anni, per la futura cantante e showgirl Sabrina Salerno. È stato anche sede di rappresentazioni dell'attore vanto del teatro genovese: Gilberto Govi (cui sono intitolati i giardini situati sopra il depuratore di Punta Vagno, nella parte occidentale del corso).

Nel 1952 fu costruita la prima piscina, e nel 1965 l'ultima, olimpionica.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

La spiaggia dello stabilimento può accogliere circa 10000 persone con l'ausilio di circa 1000 cabine di varie tipologie, dotate di ampi terrazzini privati, docce interne, con vista mare o situate nel verde tra aiuole. Il Nuovo Lido è attrezzato con vari saloni, strutture, aree e servizi tra cui: 3 piscine aperte (olimpionica, trampolino tuffi e junior) e piscina coperta invernale con acqua di mare depurata e riscaldata, 3 ristoranti, 2 bar, cocktail bar, tavola calda, pizzeria, coiffeur pour dammes e boutique di vario tipo, campo di pallavolo e mini tennis, idromassaggi, sauna, palestra, solarium, aree per corsi di nuoto, vela e windsurf, sala videogiochi, pedalo', parcheggi per motoscafi e barche, con reparto imbarcazioni anche per servizi di varo e alaggio assistito.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.nuovolido.it/ (ultima visita 09.09.2012)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • [1] sito web ufficiale del Nuovo Lido di Genova
Genova Portale Genova: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Genova