Carmen Russo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carmen Russo
Carmen Russo Paolo Turchi.jpg
Carmen Russo nel 2008, con il marito Enzo Paolo Turchi
NazionalitàItalia Italia
GenereDisco
Periodo di attività musicale1983 – 1996
2017 – in attività
Album pubblicati3
Studio3
Sito ufficiale

Carmen Russo, nome d'arte di Carmela Carolina Fernanda Russo[1] (Genova, 3 ottobre 1959), è una ballerina, showgirl, attrice e insegnante di danza italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi - anni settanta e ottanta[modifica | modifica wikitesto]

Fin da giovane età si appassiona alla danza classica. Comincia la sua carriera come modella nei primi anni settanta, partecipando ad alcuni concorsi di bellezza in Italia.

Aiutata dal proprio corpo da pin-up maggiorata, comincia a ottenere le prime partecipazioni cinematografiche lavorando, dalla metà degli anni settanta fino ai primi anni ottanta, in varie pellicole di genere horror, poliziotteschi ed erotici (nei film di quest'ultimo filone era accreditata con lo pseudonimo Carmen Bizet), ma anche in importanti film d'autore come La città delle donne di Federico Fellini; successivamente recita in film del genere commedia erotica all'italiana, come Mia moglie torna a scuola, Giovani, belle... probabilmente ricche e Paulo Roberto Cotechiño centravanti di sfondamento recitando accanto ad attori come Renzo Montagnani, Alvaro Vitali e Lino Banfi. Negli anni ottanta è inoltre protagonista di servizi di nudo su riviste come Playboy e Playmen.

In teatro recita accanto a Walter Chiari all'inizio della carriera.

In questo periodo conosce il ballerino e coreografo Enzo Paolo Turchi, con il quale poi si sposa nel 1987.

Carmen Russo con Enzo Paolo Turchi nel 1988
Carmen Russo sui manifesti (1984)

Lavora anche in televisione alla fine degli anni settanta come protagonista di alcuni spot pubblicitari delle caramelle Morositas ed è inoltre una delle telefoniste di Portobello, storica trasmissione di Rai 2 e in seguito Signorine grandi firme su Rai 3. Affianca Raimondo Vianello come spalla in alcune scenette realizzate nella trasmissione della Rete 1 Stasera niente di nuovo del 1981 e prende parte anche a Colosseum su Rai 1 nell'estate 1983.

Lavora anche per le nascenti televisioni private, a trasmissioni di culto degli anni ottanta come La bustarella in onda su Antenna 3 Lombardia. Il successo arriva nell'autunno 1983 quando prende parte alla prima edizione del varietà comico Drive In trasmesso da Italia 1, dove interpreta tra gli altri il ruolo della cassiera, e si esibisce in numerosi balletti e nella sigla finale del programma.

Carmen Russo in Drive In (1983)

Dal marzo del 1985 partecipa alla seconda edizione di Risatissima condotto da Lino Banfi, mentre nell'autunno dello stesso anno è nel cast della prima edizione del varietà Grand Hotel, dove interpreta la sigla di chiusura; entrambi i programmi sono trasmessi su Canale 5 e contengono diversi balletti con le coreografie di Enzo Paolo Turchi su cover interpretate dalla lei stessa; grazie a queste trasmissioni ha modo di rivelare una personalità poliedrica, nel ballo, nel canto, nella recitazione di sketch comici e nella conduzione televisiva, riuscendo così a emanciparsi dalla semplice immagine di sex-symbol. Ultima trasmissione degli anni ottanta che la vede protagonista sulle reti Fininvest è il varietà di prima serata Un fantastico tragico venerdì in onda su Rete 4 nella stagione 1986-87, da lei condotto insieme con Paolo Villaggio, nella quale interpreta anche la sigla di apertura Camomillati venerdì.

L'anno successivo passa in Rai, cambiando anche il look, accorciandosi i capelli e diventando bionda platino, immagine poi mantenuta nei decenni successivi. Partecipa come protagonista al varietà musicale, diretto da Enzo Trapani, Io Jane tu Tarzan trasmesso su Raiuno nella primavera 1989. Tra il 1989 ed il 1990 conduce insieme al mago Silvan lo spettacolo natalizio di magia Sim salabim trasmesso sempre su Raiuno il 26 dicembre 1989 ed il 3 gennaio 1990.

Anni novanta: il successo in Spagna[modifica | modifica wikitesto]

Partecipa all'edizione 1990-1991 di Domenica in condotta da Gigi Sabani, dove si esibisce in numerosi balletti e conduce un gioco telefonico di grande successo in cui i telespettatori sono chiamati a indovinare il nome di un cane. Al termine di questo impegno, nel corso del 1991, si sposta in Spagna su Telecinco, la TV iberica del gruppo Fininvest, dove in due anni conduce 60 puntate del quiz VIP Noche (la versione spagnola de Il gioco dei 9), in onda il sabato sera. Nel 1992 partecipa come presenza fissa al varietà natalizio di Rai 2 Il canzoniere delle feste, condotto da Loretta Goggi, dove si esibisce in spettacolari numeri di danza sul ghiaccio.

Nella stagione 1993/1994 conduce sempre su Telecinco il programma La batalla de las estrellas, una sorta di gara tra vip ispirata alle edizioni di Buona Domenica condotte da Marco Columbro e Lorella Cuccarini e da Gerry Scotti e Gabriella Carlucci.

Tra il 1993 e il 1994 conduce con Ric e Augusto Martelli una stagione del programma sexy Notte italiana su Italia 7, 132 puntate (di cui solo 72 trasmesse) per una sorta di divertente riedizione di Colpo grosso. Si riaffaccia in Rai nell'estate 1995 con il varietà Stelle sull'acqua trasmesso su Rai 1. Negli anni successivi è apparsa come ospite in varie trasmissioni televisive, spesso assieme al marito Enzo Paolo Turchi, ma non è più riuscita a ottenere ruoli di primo piano.

Anni duemila[modifica | modifica wikitesto]

Torna alla conduzione di un programma televisivo italiano il 9 gennaio del 2003 su Rai 2 con la puntata-pilota di Stupido Hotel, varietà comico trasmesso in prima serata e ambientato in un hotel in disuso, che rivede insieme con lei tutta una serie di personaggi di Drive In e delle prime edizioni di Striscia la notizia: Massimo Boldi, Gigi e Andrea, Ric e Gian, Enzo Braschi, Sergio Vastano, Fanny Cadeo, Angela Cavagna e Lory Del Santo. La puntata-pilota però non ha successo e al numero zero non fanno seguito altre puntate.

Nell'autunno dello stesso anno partecipa come concorrente alla prima edizione del reality show di Rai 2 L'isola dei famosi, condotto da Simona Ventura, venendo eliminata nel corso della settima puntata con il 64% dei voti. Nel 2006 vince, con il 56% dei voti, l'edizione spagnola dello stesso reality, intitolata Supervivientes VIP in onda su Telecinco.

Dal 2003 si occupa di una scuola di danza a Napoli, insieme al marito con il quale, nel gennaio del 2014, apre un'altra scuola di danza a Palermo.

Nella stagione televisiva 2006-2007 entra a far parte del cast fisso di Buona domenica su Canale 5, nella prima edizione condotta da Paola Perego; la sua presenza viene confermata anche per l'edizione del 2007-2008. In questo programma ha modo di tornare a esibirsi in balletti su cover da lei stessa interpretate, oltre a condurre piccoli segmenti della trasmissione. Nell'estate del 2008 gira le piazze d'Italia con il Carmen Show, spettacolo di due ore nel quale si esibisce con quattro ballerini e quattro ballerine, reinterpretando anche sue vecchie sigle, con le coreografie di Enzo Paolo Turchi.

Nel 2009 ha pubblicato il libro autobiografico La mia nuda verità, per Armando Curcio Editore[2][3].

Anni duemiladieci[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 viene pubblicato il DVD Centopercento Carmen (RTI), contenente una selezione dei balletti e sketch tratti dai programmi Risatissima, Grand Hotel e Un fantastico tragico venerdì. Nell'inverno del 2012 ritorna su Rai 2 per prendere nuovamente parte come "naufraga" alla nona edizione de L'isola dei famosi, condotta da Nicola Savino e Vladimir Luxuria. Viene eliminata nel corso dell'ottava puntata, perdendo al televoto contro Aída Yéspica con il 63% dei voti.

Negli anni successivi prende parte numerose volte come ospite e opinionista a vari programmi di Canale 5 come Mattino cinque, Pomeriggio cinque, Domenica Cinque, Capodanno Cinque e Domenica Live. In particolare, quest'ultima trasmissione durante tutto l'arco della stagione televisiva 2012-2013 ha seguito con attenzione il periodo della gravidanza e della nascita della figlia.

Nell'ottobre 2012, all'età di 53 anni, dichiara di aspettare un figlio e afferma, anche con riferimento a suo marito Enzo Paolo Turchi: "Potevamo farlo prima ma non giudicateci".[4] Il 14 febbraio 2013 nasce Maria.[5][6]

Nel 2014 dopo diversi anni torna alla recitazione: è tra i protagonisti del cortometraggio Un fidanzato modello, diretto da Andrea Vialardi, e partecipa a 3 episodi di Chiringuito de Pepe, serie televisiva spagnola in onda su Telecinco. Nel dicembre dello stesso anno partecipa insieme con il marito come concorrente VIP alla settimana di lancio del quiz televisivo di Pupo Una canzone per 100.000, in onda sul nuovo canale Agon Channel.

Il 20 gennaio 2017 è stata compagna di viaggio nella città di Atene di Chef Rubio nella prima puntata del docu-reality Il ricco e il povero, in onda su Nove. Il 15 febbraio 2017 ha pubblicato per la The Shark Record e Hit Latin un nuovo singolo dal titolo Muevete. La produzione è a cura di Efrem Sagrada e di Gregorio Mascaro. Il pezzo in lingua spagnola è stato scritto con la collaborazione di Enzo Paolo Turchi e della stessa Carmen Russo.

Nel mese di ottobre del 2017 partecipa come concorrente, a partire dalla sesta puntata, alla seconda edizione del reality show Grande Fratello VIP, condotto da Ilary Blasi su Canale 5: la sua permanenza nella casa dura due settimane e viene eliminata nel corso dell'ottava puntata con il 66% dei voti. Nello stesso anno partecipa insieme al marito Enzo Paolo Turchi a Bake Off Celebrity Edition in onda su Real Time nella serata dell'8 dicembre 2017.

Nel 2018 pubblica il suo secondo libro autobiografico Completamente io. Desideravo essere chiamata mamma, per le edizioni Pathos.

Programmi televisivi[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Carmen Russo in La maestra di sci (1981)

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Un fidanzato modello, regia di Andrea Vialardi (2014)

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

DVD[modifica | modifica wikitesto]

  • Centopercento Carmen - I balletti e gli sketch indimenticabili (2011)

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha inciso numerosi 45 giri composti soprattutto dalle sigle dei programmi TV che la vedevano tra i protagonisti, e qualche LP d'interesse perlopiù collezionistico in quanto abbastanza difficili da rintracciare[senza fonte].

Album[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 1981 - Notte senza luna/Stiamo insieme stasera (Fontana, 6025 282, 7") Nonostante il nome sul disco la voce non è sua.[senza fonte]
  • 1983 - Stars on Donna part one/Stars on Donna part two (Monkey Music Records, Mr 31032, 7")
  • 1984 - Mi scusi signorina/Alta infedeltà (F1 Team, P 7347, 7")
  • 1985 - Mai Mai Mai/L'odalisca (Panarecord, P 7361, 7")
  • 1985 - Nuda/Sì (Five Record, 13113-A, 7")
  • 1986 - Camomillati venerdì/Un tete a tete (Five Record, FM 13152, 7")
  • 1987 - Bravi Settepiù/Questa notte chi mi tiene (Rico Record, FC 1004, 7")
  • 1989 - Io Jane tu Tarzan/Oh jumbo buana (EMI, 06 1188297, 7")
  • 1993 - Ciù ciù dance (Real Sound, RS5410, 12")
  • 1996 - Macho Mambo (Cañaveral, CD single)
  • 2017 - Muevete (The Shark Record e Hit Latin)

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lancia, Poppi, p. 320
  2. ^ Scheda del libro "La mia nuda verità" su IBS.it, su ibs.it. URL consultato il 15-12-2009.
  3. ^ Scheda del libro "La mia nuda verità" su Webster.it, su webster.it. URL consultato il 16-12-2009 (archiviato dall'url originale il 14 dicembre 2009).
  4. ^ Carmen Russo incinta: "Ricorsa alla fecondazione assistita", su gossipblog.it. URL consultato il 24 ottobre 2012.
  5. ^ È nata Maria, figlia di Carmen Russo, su vanityfair.it. URL consultato il 14 febbraio 2013.
  6. ^ Carmen Russo è mamma, è nata Maria

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN103753308 · ISNI (EN0000 0003 5562 6046 · SBN IT\ICCU\SBNV\026846 · GND (DE140211675 · BNF (FRcb13941053s (data)