Norbit

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Norbit
Norbit.jpg
Eddie Murphy in una scena del film.
Titolo originale Norbit
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 2007
Durata 97 min.
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia, romantico
Regia Brian Robbins
Soggetto Eddie Murphy, Charlie Murphy
Sceneggiatura Jay Scherick, David Ronn
Fotografia J. Clark Mathis
Montaggio Ned Bastille
Musiche David Newman
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani
Premi

Norbit è un film commedia romantica del 2007 diretto da Brian Robbins, con protagonista Eddie Murphy nel triplo ruolo di Norbit Rice, della sua corpulenta moglie Rasputia Latimore e di Mr. Wong. Nella versione italiana i relativi personaggi sono invece doppiati da Tonino Accolla.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

« Come la vedi? »
(Tipica frase di Rapsutia)

La storia di Norbit Rice inizia quando viene abbandonato dai suoi genitori all'ingresso di un orfanatrofio e ristorante cinese, venendo allevato dal buon mr. Wong. Norbit è sempre stato sfortunato da quando è nato, e crescendo, le cose non sono affatto migliorate: la sua compagna di stanza, la piccola Kate, passa due settimane a fargli compagnia ma verrà adottata poco dopo, lasciando Norbit da solo. Vittima predestinata dei bulletti della scuola, viene difeso dalla mastodontica Rasputia Latimore a cui rimane legato indissolubilmente, senza conoscere quanto meschina fosse la ragazza. Il ragazzo viene rispettato dai suoi compagni di scuola e fa anche conoscenza dei suoi fratelli più grandi: tre delinquenti che, usando la vilenza fanno vendere le proprietà. Quando Norbit e Rasputia convolano a nozze, l'uomo pensa che ormai la sua vita sia finita. Passa il tempo e Rasputia inizia a frequentare una scuola di danza il cui maestro, Buster vuole farsi sponsorizzare la scuola dai tre fratelli. Rasputia accetta in cambio di "lezioni private". Norbit, tornato a casa, scopre del tradimento di Rasputia ed inizia farle la predica, insultandola: scoppia così un violento inseguimento che coinvolgerà i passanti, costringendo il povero Norbit a gettare il suo anello di fidanzamento. La sera stessa però, durante un suo spettacolo all'orfanotrofio, torna in città e nella sua vita ricompare la dolce Kate, il suo primo amore, e per Norbit si riaccende la speranza: organizzano un appuntamento per il martedì successivo. Arrivato a martedì Norbit si reca al ristorante dove cucina il suo amico italiano, permettendo a Buster di andare a letto con Rasputia. Arrivato sul posto però, scopre che Kate è fidanzata con Deion. La sera dopo Rasputia

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

  1. Standing in the Safety Zone - The Fairfield Four
  2. It's Goin' Down - Yung Joc
  3. You Did - Kate Joy Earl featuring The Designated Hitters
  4. I Only Want To Be With You - Dusty Springfield
  5. Milkshake - Kelis
  6. Shoppin' For Clothes - The Coasters
  7. Walk It Out - Unk
  8. Looking For You - Kirk Franklin
  9. Sweet Honey - Slightly Stoopid
  10. The Hands Of Time - Perfect Circle
  11. Young Norbit - David Newman
  12. Queen Of Whores - David Newman
  13. Kate Returns/Tuesday, Tuesday - David Newman
  14. Norbit Sneaks Out - David Newman
  15. Rasputia's Fury - David Newman
  16. Norbit And Kate - David Newman

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film ricevette giudizi negativi da parte della critica e ottenne otto nomine durante la 28esima edizione dei Razzie Awards, vincendo quelli per Peggior attore, Peggior attore non protagonista e Peggior attrice non protagonista, tutti assegnati a Eddie Murphy. Il film inoltre venne nominato per Peggior film, Peggiore attore protagonista per Cuba Gooding Jr., Peggior regista per Brian Robbins, Peggiore coppia condivisa tra i ruoli ricoperti da Eddie Murphy e Peggior sceneggiatura. Ciò nonostante, ottenne una nomination al Premio Oscar come miglior trucco.

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha aperto con un incasso di 34.2 milioni di dollari negli Stati Uniti, diventando il quattordicesimo numero uno ai botteghini di Eddie Murphy.[1] Norbit ha incassato 159 milioni di dollari, rispetto ai 65 costati.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Hollywood Reporter Nicole Sperling, Feb 12, 2007

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema