Non chiamarmi Omar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Non chiamarmi Omar
Paese di produzione Italia
Anno 1992
Durata 102 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere fantastico
Regia Sergio Staino
Produttore Mauro Berardi
Fotografia Blasco Giurato
Musiche Carlo Maria Cordio
Costumi Christiana Lafayette
Interpreti e personaggi

Non chiamarmi Omar è un film del 1992, distribuito l'anno successivo dall'Istituto Luce-Italnoleggio Cinematografico, e diretto dal disegnatore Sergio Staino sulla base del romanzo Nudi e crudi di un altro vignettista, Francesco Tullio Altan.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu girato a Cinecittà e riuniva un cast che comprendeva Ornella Muti, Stefania Sandrelli, Elena Sofia Ricci, Gianni Cavina e Barbara d'Urso, allora compagna del produttore Mauro Berardi, oltre a molti altri. Venne presentato al Festival del Cinema di Venezia del 1992 nella sezione Eventi speciali, dove suscitò pareri piuttosto contrastanti.

Era la prima volta che Ornella Muti divideva il set con Stefania Sandrelli: l'incontro si sarebbe ripetuto solo alcuni anni dopo nel film Benvenuta Tatiana.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema