Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Niánhào

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Nian hao)
Jump to navigation Jump to search

Il niánhào (年號T), conosciuto anche come nome dell'era, è un nome cinese che indica un imperatore durante un periodo storico del suo regno.

Il primo imperatore a possedere, oltre al nome familiare e al nome dinastico, anche un niánhào fu Wén () degli Han Occidentali (regno: 180-157 a.C.) che utilizzò i niánhào Qíanyuán (前元) nel 178 e Hòuyúan (後元) nel 163.

Tradizionalmente, tuttavia, il primo a cui venne riconosciuto di aver utilizzato un niánhào fu il nipote di Wén, (, regno 141-87 a.C.) che assunse il niánhào Jiànyuán (建元) nel 140; Yuánguāng (元光) nel 134; Yuánshuò (元朔) nel 128; Yuánshòu (元狩) nel 122; Yuándǐng (元鼎) nel 116; Yuánfēng (元封) nel 110; Tàichū (太初) nel 104; Tiānhàn (天漢) nel 100; Tàishĭ (太始) nel 96; Zhēnghé (征和) nel 92 e Hòuyuán (後元) nell'88.

Quindi non sempre un imperatore adottava, oltre al nome dinastico e a quello familiare, un singolo niánhào per la durata del suo regno. L'adozione di un niánhào corrispondeva infatti alla necessità di celebrare un avvenimento o per risolvere dal punto di vista "augurale" alcune crisi.

Così se l'imperatore assunse undici niánhào, l'imperatrice Wǔ Zétiān (武則天, regno: 690-705) avvertì la necessità di adottarne diciassette.

A partire dalla dinastia Ming gli imperatori decisero invece di adottare un singolo niánhào per tutta la durata del loro regno e spesso questo fu il nome con cui passarono alla Storia. L'ultimo imperatore, Pǔyí (溥儀, regno 1908-1912), adottò nel 1909 il niánhào Xuāntǒng (宣統).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]