Newton Knight

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Newton Knight

Newton Knight (Contea di Jones, novembre 1837[1]Contea di Jasper, 16 febbraio 1922) è stato un soldato statunitense unionista del Sud, meglio conosciuto come il leader della Compagnia di Knight, una banda armata di disertori confederati che si è rivoltata contro la Confederazione nella Guerra Civile.

Biografia ed educazione[modifica | modifica wikitesto]

Knight nacque nella Contea di Jones, in Mississippi, nel novembre del 1837. C'è confusione sulla sua età: secondo suo figlio, Tom Knight, egli vide la luce nel 1830, mentre la sua pronipote, Ethel Knight, dichiarò invece che nacque nel 1829. Nel censimento del 1900 venne stabilito che Knight nacque nel novembre del 1837. Newton era nipote di John Knight "Jackie" (1773-1861), uno dei più grandi proprietari di schiavi della Contea di Jones prima della guerra civile. Tuttavia il padre di Newton, Albert (1799-1862), non ereditò schiavi dopo la morte del padre, e non ne acquistò nemmeno in seguito. Newton Knight non possedette mai schiavi. Suo figlio scrisse che egli era moralmente contrario all'istituzione della schiavitù, in quanto facente parte della comunità battista primitiva. In accordo con gli insegnamenti della sua fede Newton non beveva alcol, a differenza del padre e del nonno. Newton Knight sposò Serena Turner nel 1858 e i due stabilirono una piccola fattoria appena oltre il confine sud-ovest della Contea di Jasper.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Newton Knight morì il 16 febbraio dell'anno 1922 all'età di 84 anni. Siccome le leggi del Mississippi vietavano la sepoltura di bianchi e neri nello stesso cimitero, Knight è stato sepolto vicino alla moglie Rachel su una collina che affacciava sulla loro fattoria.[2] L'epitaffio sulla lapide di Newton recita "Egli ha vissuto per gli altri".[3]

Media[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Victoria Bynum, The Free State of Jones: Mississippi's Longest Civil War (University of North Carolina Press, 2003).
  2. ^ James R. Kelly, Jr., Newton Knight and the Legend of the Free State of Jones Archiviato il 9 giugno 2010 in Internet Archive., Mississippi History Now, April 2009.
  3. ^ Jenkins and Stauffer, State of Jones, p. 307
Controllo di autoritàVIAF: (EN78259761 · LCCN: (ENn2008082270