My Guitar Wants to Kill Your Mama (brano musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
My Guitar Wants to Kill Your Mama
Artista Frank Zappa, con The Mothers of Invention
Tipo album Singolo
Pubblicazione 1969
Durata 3 min : 32 s.
3 min : 07 s. (edit)
Album di provenienza Weasels Ripped My Flesh
Genere Hard rock
Rock
Etichetta Bizarre, Reprise
Produttore Frank Zappa
Frank Zappa - cronologia
Singolo precedente
(1967)
Singolo successivo
(1970)

My Guitar Wants to Kill Your Mama (lett. "La mia chitarra vuole uccidere tua mamma") è un brano musicale composto da Frank Zappa e registrato insieme alle The Mothers of Invention nel 1969.

Il brano[modifica | modifica sorgente]

La canzone fu successivamente inclusa nell'album del 1970 Weasels Ripped My Flesh, LP contenente varie registrazioni della band del periodo 1967-1969. My Guitar Wants to Kill Your Mama fu anche pubblicata su singolo dalla Bizarre e dalla Reprise con il titolo abbreviato in My Guitar. Nonostante la sua struttura hard rock abbastanza convenzionale, My Guitar non riuscì comunque ad entrare in classifica.

La versione su singolo venne registrata nel giugno 1969 e differisce dalla versione presente in Weasels Ripped My Flesh. La versione sull'album infatti è più lunga di circa mezzo minuto. Un breve estratto della versione del singolo è stato incluso nella raccolta You Can't Do That on Stage Anymore, Vol. 5.

Testo e significato[modifica | modifica sorgente]

L'ironico testo del brano è costituito dai versi rancorosi di un innamorato respinto dai genitori della ragazza che ama, che lo reputano un rifiuto della società assimilabile alla spazzatura in un vicolo.

Tracce singolo[modifica | modifica sorgente]

  1. My Guitar (Frank Zappa) - 3:07
  2. Dog Breathe (Frank Zappa) -

Cover[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • The Central Scrutinizer, la traccia parlata che apre il disco Joe's Garage di Zappa, è una versione riveduta e corretta di My Guitar Wants to Kill Your Mama. La progressione degli accordi dei due brani è infatti identica.[1]
  • Nonostante il testo sia completamente differente, e la musica non abbia praticamente nulla in comune con essa, il titolo del brano è un ironico riferimento a quello della celebre canzone While My Guitar Gently Weeps di George Harrison.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Zappa
  2. ^ Porzioni, Epìsch. Delizie Freak, Arcana Edizioni, Roma, 2013, pag. 47, ISBN 978-88-6321-305-6