Michelle Gisin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Michelle Gisin
Nazionalità Svizzera Svizzera
Altezza 175 cm
Peso 70 kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Slalom speciale
Squadra Engelberg
Palmarès
Olimpiadi 1 0 0
Mondiali 0 1 0
Mondiali juniores 0 1 0
Coppa Europa 1 trofeo
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 4 marzo 2018

Michelle Gisin (Rothenfluh, 5 dicembre 1993) è una sciatrice alpina svizzera, campionessa olimpica nella combinata a Pyeongchang 2018.

È la sorella minore di Marc e Dominique, anche loro sciatori della nazionale elvetica[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Stagioni 2009-2013[modifica | modifica wikitesto]

Michelle Gisin, nata a Rothenfluh[senza fonte], ha esordito nel Circo bianco il 27 novembre 2008 in uno slalom speciale valido come gara FIS a Zinal, non riuscendo a qualificarsi. Il 19 gennaio 2010 a Sankt Moritz ha debuttato in Coppa Europa, giungendo 55ª in discesa libera; il 29 dicembre del 2012 ha partecipato per la prima volta a una gara di Coppa del Mondo, lo slalom speciale disputato a Semmering, senza completarlo.

Nel 2013 ha conquistato i primi punti nel massimo circuito internazionale, il 15 gennaio a Flachau ancora in slalom speciale (9ª), ha esordito ai Campionati mondiali nell'edizione di Schladming, classificandosi 26ª nello slalom speciale, e ai Mondiali juniores del Québec ha conquistato la medaglia d'argento nello slalom speciale.

Stagioni 2014-2018[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 dicembre 2013 si è aggiudicata il primo podio in Coppa Europa, piazzandosi 3ª nello slalom speciale di Levi alle spalle della slovacca Petra Vlhová e della norvegese Mona Løseth; pochi giorni dopo, il 10 gennaio a Melchsee-Frutt, ha vinto la sua prima gara nel circuito continentale, sempre uno slalom speciale, e a fine stagione è risultata vincitrice sia della Coppa Europa assoluta, sia della classifica di slalom speciale.

Ai XXII Giochi olimpici invernali di Soči 2014, suo debutto olimpico, si è piazzata 28ª nello slalom speciale, mentre l'anno dopo ai Mondiali di Vail/Beaver Creek è stata 32ª nello slalom gigante e non ha concluso lo slalom speciale. Il 16 dicembre 2016 ha colto a Val-d'Isère in combinata il suo primo podio in Coppa del Mondo (2ª); nella stessa specialità ai successivi Mondiali di Sankt Moritz 2017 ha vinto la medaglia d'argento, mentre si è classificata 8ª nella discesa libera e 21ª nello slalom speciale. Ai XXIII Giochi olimpici invernali di Pyeongchang 2018 ha vinto la medaglia d'oro nella combinata e si è classificata 8ª nella discesa libera, 9ª nel supergigante e 16ª nello slalom speciale.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali juniores[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 7ª nel 2018
  • 4 podi (1 in discesa libera, 1 in supergigante, 2 in combinata):
    • 3 secondi posti (1 in supergigante, 2 in combinata)
    • 1 terzo posto (1 in discesa)

Coppa del Mondo - gare a squadre[modifica | modifica wikitesto]

  • 1 podio:
    • 1 vittoria

Coppa Europa[modifica | modifica wikitesto]

  • Vincitrice della Coppa Europa nel 2014
  • Vincitrice della classifica di slalom speciale nel 2014
  • 8 podi:
    • 3 vittorie
    • 3 secondi posti
    • 2 terzi posti

Coppa Europa - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Paese Specialità
10 gennaio 2014 Melchsee-Frutt Svizzera Svizzera SL
21 gennaio 2014 Kirchberg in Tirol Austria Austria SL
29 gennaio 2014 Sestriere Italia Italia SL

Legenda:
SL = slalom speciale

South American Cup[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 24ª nel 2015
  • 1 podio:
    • 1 terzo posto

Australia New Zealand Cup[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 15ª nel 2014
  • 1 podio:
    • 1 secondo posto

Campionati svizzeri[modifica | modifica wikitesto]

  • 2 medaglie[2]:
    • 2 bronzi (supergigante, slalom speciale nel 2015)

Campionati svizzeri juniores[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Michael Mastarciyan, Alpine Young Guns: Michelle Gisin, fis-ski.com, 10 settembre 2013. URL consultato il 7 giugno 2015.
  2. ^ (EN) Profilo FIS, su data.fis-ski.com. URL consultato il 7 giugno 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]