Mia e il leone bianco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mia e il leone bianco
Mia e il leone bianco.png
Daniah De Villiers in una scena del film
Titolo originaleMia et le lion blanc
Lingua originalefrancese, inglese
Paese di produzioneFrancia, Sudafrica, Germania
Anno2018
Durata97 min
Rapporto2,35:1
Genereavventura, drammatico
RegiaGilles de Maistre
SoggettoJean-Paul Husson
SceneggiaturaPrune de Maistre, William Davies
ProduttoreValentine Perrin, Jacques Perrin, Nicolas Elghozi, Stéphane Simon, Gilles de Maistre, Catherine Camborde
Casa di produzioneGalatée Films, Outside Films, StudioCanal, Film Afrika, Pandora Film, M6 Films
Distribuzione in italianoEagle Pictures, Leone Film Group
FotografiaBrendan Barnes
MontaggioJulien Rey
Effetti specialiPaul Briault
MusicheArmand Amar
ScenografiaRuth Greaves
CostumiFianca Barnard
TruccoJane Blewett (trucco), Mary-Sue Morris, Julia Rubinstein, Amy Anstey (acconciature)
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Mia e il leone bianco (Mia et le lion blanc) è un film del 2018 diretto da Gilles de Maistre.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mia è una bambina di undici anni che vive con la famiglia in Sudafrica, dove i genitori possiedono un allevamento di leoni. Dopo un passato di contrattazioni con cacciatori di leoni, il padre di Mia ha cessato quest'attività illegale e la bambina non ha assolutamente idea che ciò sia mai avvenuto, anche perché i suoi genitori le hanno trasmesso valori ben lontani da tutto ciò. Mia, che si sente sola e spaesata, desidera allontanarsi, ma presto ritrova la serenità grazie a Charlie, un cucciolo di leone bianco col quale stringe un legame speciale.

Tre anni dopo Charlie, ormai divenuto uno splendido esemplare adulto, causa molte preoccupazioni ai genitori di Mia date le sue dimensioni e la sua imprevedibilità dovuta al suo istinto di animale selvatico, sebbene cresciuto in allevamento, perciò John, il padre, decide di rinchiudere il leone in un recinto. Quando Mick, fratello di Mia, viene ferito da Charlie dopo che la sorella lo porta imprudentemente nel recinto, i genitori vietano alla figlia di interagire con il leone, in caso contrario lo venderanno. Tuttavia Mia infrange il divieto, perciò suo padre decide di vendere Charlie al migliore offerente, che si rivela essere un'agenzia di safari per cacciatori di trofei.

Mia è decisa a impedire la cosa e sceglie di scappare insieme al leone per portarlo alla riserva naturale di Timbavati e garantirgli così la totale protezione.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film si basa su un soggetto scritto principalmente da Prune de Maistre, moglie del regista, dopo aver fatto un viaggio in Sudafrica.[1] Le riprese, supervisionate per intero dallo zoologo Kevin Richardson (che ha monitorato ogni interazione fra i leoni e gli attori),[2][3] sono durate tre anni in modo da seguire la naturale crescita di Daniah De Villiers e del leone Thor.[4] Per il film è stato speso un budget di 8700000 $.[5]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il trailer ufficiale è stato diffuso online il 19 novembre 2018.[6][7]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito in Italia il 17 gennaio 2019 da Eagle Pictures e Leone Film Group. Il doppiaggio è stato effettuato presso la CDR-Creative Dubbing Rome e diretto da Connie Bismuto su dialoghi di Emanuela D'Amico.[8]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Sull'aggregatore Rotten Tomatoes il film riceve l'88% delle recensioni professionali positive, con un voto medio di 6,9 su 10 basato su 17 critiche.[9] Su Metacritic ottiene un punteggio di 52 su 100 basato su 6 critiche, corrispondente a «recensioni miste o medie».[10]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Con 34299855 $ incassati al botteghino, Mia e il leone bianco è stato il film francese di maggior successo del 2019.[11]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dave McNary, Film News Roundup: Family Adventure ‘Mia and the White Lion’ Set for U.S. Release, Variety, 6 febbraio 2019. URL consultato il 16 gennaio 2021.
  2. ^ Ilaria Ravarino, Mia e il leone bianco, MYmovies.it, 27 dicembre 2018. URL consultato il 4 gennaio 2019.
  3. ^ (EN) Melanie Good, Buyers pounce on Studiocanal's hot EFM title 'Mia And The White Lion' (exclusive), Screen. URL consultato il 16 gennaio 2021.
  4. ^ Matteo Tosini, Mia e il Leone Bianco: una clip italiana e due spot del film di Gilles De Maistre, su BadTaste, 26 dicembre 2018. URL consultato il 3 gennaio 2019.
  5. ^ (EN) Mia et le lion blanc (Mia and the White Lion) (2018) - JPBox-Office, su JPs Box-Office. URL consultato il 16 gennaio 2021.
  6. ^ Filmato audio Eagle Pictures, Mia e il leone bianco | Trailer italiano ufficiale [HD], su YouTube, 19 novembre 2018. URL consultato il 3 gennaio 2019.
  7. ^ Filmato audio Leone Film Group, Mia e il leone bianco | Trailer ufficiale italiano, su YouTube, 19 novembre 2018. URL consultato il 3 gennaio 2019.
  8. ^ Mia e il leone bianco, su Il mondo dei doppiatori, AntonioGenna.net. URL consultato il 25 marzo 2021.
  9. ^ (EN) Mia e il leone bianco, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato il 25 marzo 2021. Modifica su Wikidata
  10. ^ (EN) Mia e il leone bianco, su Metacritic, CBS Interactive Inc. URL consultato il 25 marzo 2021.
  11. ^ (EN) Mia et le lion blanc (2018) - Financial Information, su The Numbers. URL consultato il 25 marzo 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema