Massimiliano Virgilio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Massimiliano Virgilio (Napoli, 8 febbraio 1979) è uno scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vive a Napoli, dove si è laureato in Scienze dell'Educazione e ha lavorato per diversi anni come operatore sociale prima di dedicarsi alla scrittura, alla sceneggiatura e al giornalismo.

L'esordio letterario avviene nel 2008, con il romanzo Più male che altro pubblicato da Rizzoli (finalista al Premio Zocca e al Libro Fahrenheit dell'anno). Nel 2009 ha pubblicato per Laterza, nella collana Contromano, il libro Porno ogni giorno. Viaggio nei corpi di Napoli. Nel 2013 ha curato, per Elliot, l'antologia di racconti Scrittori Fantasma. Nel 2014, con Rizzoli, pubblica il romanzo Arredo casa e poi m'impicco (Premio Arena). Nel marzo 2017 è uscito, sempre per Rizzoli, il romanzo L'americano, vincitore del Premio Porta d'Oriente e finalista al Premio Cortina, tradotto in Russia, Giappone e Cina, dove è stato il caso editoriale del 2019 ed è stato opzionato per diventare una serie TV da Leone Film Group.

Il 28 gennaio 2020 è uscito il romanzo Le creature (Rizzoli).

Dal 2011 è tra gli organizzatori del festival letterario Un'Altra Galassia. È redattore della trasmissione Zazà su Rai Radio3, scrive per il Corriere del Mezzogiorno e il Corriere della Sera, in passato ha scritto per 7 - Sette il magazine del Corriere della Sera, il Venerdì di Repubblica, il Mattino e dal 2016 al 2021 è stato responsabile dell'area cultura del sito Fanpage.it.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Reportage narrativo[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatura[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nastri 2021 Le candidature (PDF), su nastridargento.it. URL consultato il 27 maggio 2021 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2021).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN9655845 · LCCN (ENno2008074427 · WorldCat Identities (ENlccn-no2008074427