Marco Bonitta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marco Bonitta
Nazionalità Italia Italia
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Ruolo Dirigente sportivo
Allenatore
Carriera
Carriera da allenatore
1996-1997Olimpia Ravenna
1997-2000Bergamo
2000-2001Olimpia Ravenna
2001-2006Italia Italia
2006-2007Cavriago
2007-2008Polonia Polonia
2008Prisma
2009-2011Cavriago
2011-2012Club Italia
2012-2013Porto Ravenna
2013-2014Porto Robur Costa
2014-2016Italia Italia
2019-Porto Robur Costa
Palmarès
Transparent.png Campionato mondiale
Oro Germania 2002
Transparent.png Campionato europeo
Argento Bulgaria 2001
Argento Croazia 2005
 

Marco Bonitta (Ravenna, 5 settembre 1963) è un allenatore di pallavolo e dirigente sportivo italiano; è il commissario tecnico che ha guidato l'Italia femminile alla prima e (per ora) unica vittoria del Campionato del mondo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Esordì nel 1996 alla guida della Olimpia Teodora, con cui ottenne la promozione in Serie A1 al termine del campionato 1996-97. L'anno successivo fu ingaggiato dal Volley Bergamo, con cui vinse due scudetti (1997-98 e 1998-99) e una Coppa dei Campioni.

Nel marzo 2001 sostituì Angelo Frigoni alla guida tecnica della nazionale femminile italiana, con cui vinse la medaglia d'argento agli Europei nel 2001 e nel 2005 ed il Mondiale del 2002. Bonitta fu rimosso dall'incarico nell'agosto 2006 e rimpiazzato da Massimo Barbolini. In seguito allenò il Volley Cavriago, in Serie A2 maschile, nel 2006-07 e, dopo la retrocessione in Serie B, fu ingaggiato dalla nazionale femminile della Polonia, con la quale partecipò ai Giochi olimpici di Pechino nel 2008 (eliminazione al primo turno).

Tornato in Italia, nel novembre 2008 Bonitta ha debuttato alla guida di una squadra di A1 maschile, la Prisma Volley di Taranto[1]; l'esperienza si è conclusa dopo solo un mese, con le dimissioni dell'allenatore[2].

Nell'estate del 2012 vince l'Europeo maschile Under-20. Poi è ancora una volta a Ravenna: questa volta nella B1 maschile alla guida del Porto Ravenna. Dopo una sola stagione, nel 2013 conquista ai play-off la promozione in A2. Nell'estate dello stesso anno conquista la medaglia di bronzo ai Mondiali maschili Under-21.

Nel 2014 torna ad allenare la nazionale femminile italiana e partecipa al World Grand Prix. Nel 2016 guida la nazionale ai Giochi olimpici di Rio de Janeiro in una sfortunata spedizione (tre sconfitte su tre partite).

Bonitta ritorna a Ravenna alla Porto Robur Costa. Stavolta non più come allenatore, ma come direttore generale. Svolge questo incarico per tre stagioni, dopo di che, all'inizio del campionato 2019-2020, accetta di tornare a fare l'allenatore.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

1997-98, 1998-99
1997-98
1997, 1998, 1999
1998-99, 1999-00

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana
— Roma, 8 novembre 2002. Di iniziativa del Presidente della repubblica.[3]
Palma d'oro al Merito Tecnico - nastrino per uniforme ordinaria Palma d'oro al Merito Tecnico
— Roma, 19 dicembre 2017.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Copia archiviata, su tuttosport.com. URL consultato il 18 dicembre 2008 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2008). Martina Franca, Bonitta è il nuovo tecnico, da Tuttosport.it
  2. ^ [1] Coach Bonitta si dimette, da legavolley.it
  3. ^ Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana Sig. Marco Bonitta, su quirinale.it. URL consultato l'11 aprile 2011.
  4. ^ Collari d'oro 2017, su coni.it. URL consultato il 22 dicembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]