Serie A2 (pallavolo maschile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie A2
Logo Serie A2 pallavolo maschile 2018.png
SportVolleyball (indoor) pictogram.svg Pallavolo
Tipoclub
FederazioneLogo FIPAV.png FIPAV
PaeseItalia Italia
OrganizzatoreLega Pallavolo Serie A
TitoloCredem Banca Serie A2
Aperturaottobre
Partecipanti12 squadre
Formulagirone all'italiana
play-off
Promozione inSuperlega
Retrocessione inSerie A3
Sito Internetlegavolley.it
Storia
Fondazione1977
DetentoreYou Energy
Edizione in corsoSerie A2 2019-2020
Prossima edizioneSerie A2 2020-2021

La Serie A2, denominata per ragioni di sponsorizzazione Serie A2 Credem Banca, è la seconda più importante categoria del campionato italiano di pallavolo maschile.

Creata nel 1977 in seguito alla divisione della Serie A in due categorie, raccoglie oggi dodici squadre, ed è organizzata dalla Lega Pallavolo Serie A secondo le direttive della Federazione Italiana Pallavolo (FIPAV). La Serie A2 decide le squadre destinate alla Superlega e quelle relegate in Serie A3. Le partecipanti al campionato prendono parte a un trofeo, denominato Coppa Italia di Serie A2, a loro riservato.

Con l'inizio della stagione 2019-20 il campionato maschile di Serie A2 giungerà alla sua 43ª edizione.

Regolamento[modifica | modifica wikitesto]

La Serie A2, che dal 1989 è strutturata in un girone unico e dal 2003 raccoglie sedici squadre (quindici nella sola stagione 2009-10, tredici nella stagione 2012-2013), divise in due gironi, si compone di due fasi:

  • la regular season, in cui le partecipanti si sfidano in un girone all'italiana con gare di andata e ritorno. In questa fase vengono decretati i nomi delle squadre destinate a prendere parte ai play-off e delle squadre retrocesse in Serie A3;
  • i play-off promozione, strutturati su quarti, semifinali e finali, che vengono giocati al meglio delle tre partite. La vincitrice ottiene la promozione in Superlega.

Il posizionamento in classifica al termine del girone d'andata determina la qualificazione alla Coppa Italia di Serie A2, la cui finale viene disputata contestualmente a quella della Coppa Italia.

Storia del campionato[modifica | modifica wikitesto]

A metà degli anni settanta, una riforma del campionato previde l'allargamento della Serie A a sedici squadre nella stagione 1975-76 e a ventiquattro squadre nel 1976-77. I piazzamenti di quest'ultimo torneo sancirono la divisione delle squadre in due categorie, la Serie A1, da dodici squadre, e l'A2, che si disputò per la prima volta nel 1977-78 e che raccolse venti squadre divise in due gironi; le vincitrici dei due gironi venivano promosse in A1. Le squadre aumentarono a dodici per girone nel campionato 1980-81.

Nel 1983-84 le vincitrici dei due gironi furono ammesse per la prima volta a disputare i play-off scudetto contro la 7ª e l'8ª classificata di Serie A1. Questa consuetudine durò fino al 1989. Nell'annata 1985-86 la creazione degli spareggi tra la terzultima e la quartultima classificata di A1 e le seconde classificate dell'A2 aumentò le possibilità di promozione per le squadre della divisione cadetta. Nel 1987 le squadre di A2 e A1 si unirono nella Lega Pallavolo Serie A, allo scopo di organizzare meglio le rispettive attività agonistiche.

Sul finire degli anni ottanta le squadre si ridussero di numero, allo scopo di creare una Serie A2 a girone unico. L'obiettivo fu raggiunto nel 1989-90, con sedici formazioni al via, tre promozioni e quattro retrocessioni. Nel 1997-98 si disputarono per la prima volta i play-off promozione e nacque la Coppa Italia di Serie A2, abbandonando la Coppa Italia, riservata a partire dal 1998 alle sole formazioni del massimo campionato. Per la sola stagione 2002-03 il numero di club dell'A2 fu ridotto a quattordici, a causa di diverse defezioni. Le squadre tornarono sedici già dalla stagione successiva.

Nella stagione 2017-18 i club partecipanti tornarono ad essere suddivisi in due gironi, il "girone bianco" da 11 squadre e il "girone blu" da 12 squadre, con una promozione in Superlega e 4 retrocessioni in Serie B, mentre in quella successiva il numero venne aumentato a 27 in previsione dell'istituzione del campionato di Serie A3, con una sola promozione e sedici retrocessioni. Nell'edizione 2019-20 il torneo torna a girone unico con 12 formazioni al via.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • FIPAV, su fipav.it. URL consultato il 5 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 24 gennaio 2012).
  • Lega Pallavolo Serie A, su legavolley.it.
Pallavolo Portale Pallavolo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallavolo