Machine Gun Preacher

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Machine Gun Preacher
Machine gun preacher.JPG
Una scena del film
Titolo originaleMachine Gun Preacher
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno2011
Durata129 min
Rapporto2,35:1
Genereazione, drammatico, biografico
RegiaMarc Forster
SceneggiaturaJason Keller
ProduttoreRobbie Brenner, Deborah Giarratana, Craig Chapman, Gary Safady
Casa di produzioneRelativity Media, Apparatus, Safady Entertainment, 1984 Private Defense Contractors, Mpower Pictures
FotografiaRoberto Schaefer
MontaggioMatt Chesse
ScenografiaPhilip Messina
CostumiFrank L. Fleming
Interpreti e personaggi

Machine Gun Preacher è un film del 2011 diretto da Marc Forster, l'opera è ispirata alla reale storia di Sam Childers.

I protagonisti del film sono gli attori Gerard Butler, che interpreta Sam Childers, e Michelle Monaghan, che riveste il ruolo della moglie.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sam Childers è un ex-motociclista e un ex-tossicodipendente che, dopo la sua importante e profonda conversione, ha intrapreso azioni umanitarie per aiutare i tanti bambini reduci delle guerre del Sudan. Anche se il film riporta alcuni stralci della vita del protagonista, vengono soprattutto narrate le crudeli atrocità di una delle tante guerre dimenticate, nello specifico la seconda guerra civile sudanese.

Frasi in chiusura del film[modifica | modifica wikitesto]

  • Joseph Kony e il suo Esercito di Resistenza del Signore (LRA) continuano il loro regno del terrore nel nord dell'Uganda e nel Sudan del sud.
  • Amnesty International ha stimato che Kony e l'LRA sono responsabili di oltre 400.000 omicidi e 40.000 rapimenti di bambini.
  • Questi bambini vengono torturati, stuprati e venduti come schiavi oppure obbligati a prendere parte ad uccisioni eseguite dai comandanti dell' LRA.
  • Ancora oggi Sam Childers combatte per i bambini del sud del Sudan a del nord dell'Uganda.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi il 23 settembre 2011.

In Italia, il film è stato distribuito direttamente per il mercato Home Video a partire da Febbraio 2014, a cura di Eagle Pictures.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema