Luciano Zerbini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Luciano Zerbini
Nazionalità Italia Italia
Altezza 194 cm
Peso 118 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Getto del peso
Lancio del disco
Società Fiamme Oro
Fondazione Bentegodi Verona flag.svg Bentegodi Verona
Record
Peso 20,54 m (1992)
Peso 19,68 m (indoor – 1993)
Disco 64,26 m (1993)
Carriera
Nazionale
1984-1993Italia Italia22
Palmarès
Giochi del Mediterraneo 2 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Luciano Zerbini (Lazise, 16 febbraio 1960) è un discobolo e pesista italiano, quattro volte campione nazionale: tre volte nel lancio del disco (1989, 1992, 1993) e una volta nel getto del peso (1993).

Conclusa la carriera da professionista, ha continuato a gareggiare da master ottenendo buoni risultati a livello nazionale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi (1978-1983)[modifica | modifica wikitesto]

Attivo fin da giovane sia nel lancio del disco che nel getto del peso, nel 1979 fece il suo esordio internazionale ai campionati europei juniores di Bydgoszcz. In questa manifestazione partecipò solo nel peso raggiungendo la finale e concludendo nono lanciando a 16,46 m.

L'affermazione internazionale (1984-1993)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1984 partecipò alle Olimpiadi di Los Angeles dove, nella gara di lancio del disco, conquistò il settimo posto con un lancio a 63,50, suo primato personale. Questo sarà uno dei risultati più importanti della sua lunga carriera. Nel 1989, riuscì a conquistare il suo primo titolo nazionale nel lancio del disco.

Due anni dopo prese parte ai Giochi del Mediterraneo ad Atene, come rappresentante della nazionale italiana sia nella gara di disco che di peso dove concluse rispettivamente primo e secondo. Passa qualche mese e prese parte ai mondiali di Tokyo 1991 dove però non trovò fortuna fermandosi al turno di qualificazione.

Nella stagione al coperto 1992 partecipò ai Campionati europei indoor di Genova dove, dopo aver conquistato la finale con gli altri compagni di nazionale Alessandro Andrei e Paolo Dal Soglio, concluse quarto a pochi centimetri dal vincitore della medaglia di bronzo Klaus Bodenmüller.
Nella stagione all'aperto, dopo aver vinto il suo secondo titolo nazionale nel disco, partecipò alle Olimpiadi di Barcellona dove riuscì a raggiungere ancora la finale, questa volta però nel getto del peso. Si piazzò al 9º posto. Prese parte anche alla gara del lancio del disco, ma non superò le qualificazioni, in quanto effettuò tre lanci nulli.

Anche il 1993 iniziò nel migliore dei modi vista la sesta posizione conquistata ai mondiali indoor di Toronto. Durante la stagione all'aperto, ai Giochi del Mediterraneo di Linguadoca-Rossiglione, riuscì a bissare la vittoria ottenuta due anni prima ad Atene.

La squalifica per doping e gli anni recenti (1993-oggi)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1993, poco prima di partire per i mondiali di Stoccarda, venne raggiunto dalla notizia di una sua positività ad un test antidoping effettuato a sorpresa al campo di allenamento di Schio l'8 agosto durante una gara test in vista degli imminenti mondiali.[1] Zerbini chiese subito le controanalisi del campione di urine sperando in un risultato opposto a quello già ottenuto.[1]

Il 14 agosto arrivò il verdetto definitivo delle controanalisi che diedero ancora risultato positivo al Metandrostenolone, uno steroide anabolizzante.[2] In seguito alla sua positività si aprì una forte polemica soprattutto per capire come Zerbini abbia fatto a procurarsi quella sostanza, contenuta in prodotti come il Dianabol, ma che non era commercializzata sul territorio italiano e, soprattutto, come abbia fatto a tracciare il programma di irrobustimento chimico.[1][3] Subito molti pensarono a Ekkart Arbeit, da pochi anni tecnico della nazionale italiana nei lanci, che in passato aveva collaborato con la Repubblica Democratica Tedesca e il loro progetto di somministrazione di doping agli atleti per migliorare le loro prestazioni.[1][4] La Federazione Italiana difese comunque il tecnico dicendo che non poteva essere lui ad aver consigliato e somministrato quelle sostanze.[1]

Il 28 ottobre del 1993 la Federazione Italiana di Atletica Leggera ufficializzò la squalifica di quattro anni dalle competizioni all'atleta veneto.[5] Dopo il ricorso la Commissione d'appello della Federazione decise di diminuire la sanzione disciplinare dimezzandola da quattro a due anni.[6]

Zerbini tornò a gareggiare dopo i due anni di squalifica, dedicandosi all'atletica master ottenendo ottimi risultati. È detentore del record italiano nel getto del peso per la categoria master MM45 con la misura di 15,78  (peso da 7,257 kg), ottenuta il 1º maggio 2005[7].

Record nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Luciano Zerbini ha siglato i seguenti record italiani master:

Master M45[modifica | modifica wikitesto]

  • Getto del peso 7,260 kg, 15,78 m (Italia Rovereto, 10 maggio 2005) ex-Record nazionale

Master M50[modifica | modifica wikitesto]

  • Getto del peso 7,260 kg, 14,24 m (Italia Verona, 3 aprile 2010)

Progressione[modifica | modifica wikitesto]

Getto del peso[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
2013 12,70 m Italia Trento 1-5-2013 -
2012 13,60 m Italia Caprino Veronese 9-6-2012 -
2011 12,96 m Italia Marcon 15-5-2011 -
2010 14,24 m Italia Verona 3-4-2010 -
2009 13,44 m Italia Comacchio 27-9-2009 -
2008 14,78 m Italia Trento 19-4-2008 -
2007 14,50 m Italia Bussolengo 14-7-2007 -
2005 15,78 m Italia Rovereto 1-5-2005 -
2004 16,01 m Italia Marcon 16-5-2004 -
2003 17,15 m Italia Trento 25-4-2003 359º
2002 17,82 m Italia Clusone 3-9-2002 218º
2001 17,82 m Italia Conegliano Veneto 20-5-2001 223º
2000 17,97 m Italia Bussolengo 1-9-2000 207º
1999 18,41 m Italia Bolzano 24-5-1999 136º
1998 18,43 m Italia Avezzano 29-8-1998 131º
1997 18,75 m Italia Merano 23-8-1997 83º
1993 20,27 m Italia Sestriere 19-7-1993 17º[8]
1992 20,54 m Italia Padova[9] 23-7-1992 18º[8]
1991 19,25 m Grecia Atene 6-7-1991 45º
1990 18,84 m Stati Uniti Modesto 5-5-1990 78º

Getto del peso indoor[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
1999 18,59 m Italia Genova 21-2-1999 69º
1998 18,41 m Italia Genova 8-2-1998 78º
1993 19,68 m Canada Toronto 12-3-1993
1992 19,68 m Italia Genova 29-2-1992

Lancio del disco[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
2012 41,81 m Italia Vicenza 19-5-2012 -
2011 44,02 m Italia Vicenza 9-7-2011 -
2010 45,60 m Italia Padova 12-6-2010 -
2009 44,93 m Italia Verona 11-4-2009 -
2008 45,30 m Italia Verona 22-3-2008 -
2007 41,32 m Italia Viareggio 29-9-2007 -
2005 49,35 m Italia Ferrara 21-6-2005 -
2004 50,05 m Italia Schio 24-4-2004 617º
2003 54,91 m Italia Conegliano Veneto 17-5-2003 226º
2002 56,12 m Italia Verona 12-7-2002 183º
2001 56,88 m Italia Conegliano Veneto 19-5-2001 155º
2000 58,29 m Italia Milano 6-9-2000 147º
1999 60,43 m Italia Vigna di Valle 27-2-1999 84º
1998 60,05 m Italia Conegliano Veneto 23-5-1998 96º
1997 58,44 m Italia Trento 9-9-1997 128º
1993 64,26 m Italia Bologna[10] 2-8-1993 18º[8]
1992 63,20 m Germania Neubrandenburg 16-7-1992 43º
1991 62,80 m Italia Piacenza 2-7-1991 41º
1990 63,52 m Stati Uniti Salinas 24-4-1990 34º
1989 63,52 m Stati Uniti Salinas 24-5-1989 34º
1984 63,50 m Stati Uniti Los Angeles 10-8-1984 27º
1983 61,02 m Italia Rieti 4-9-1983 89º

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Misura Note
1979 Europei juniores Polonia Bydgoszcz Getto del peso 16,46 m
1984 Olimpiadi Stati Uniti Los Angeles Lancio del disco 63,50 m Miglior prestazione personale
1991 Giochi del Mediterraneo Grecia Atene Lancio del disco Oro Oro 60,10 m
Getto del peso Argento Argento 19,25 m
Mondiali Giappone Tokyo Lancio del disco 26º 58,34 m
1992 Europei indoor Italia Genova Getto del peso 19,68 m Miglior prestazione personale
Olimpiadi Spagna Barcellona Getto del peso 19,88 m
Lancio del disco qualificazioni nm
1993 Mondiali indoor Canada Toronto Getto del peso 19,68 m Miglior prestazione personale
Giochi del Mediterraneo Francia Linguadoca-Rossiglione Lancio del disco Oro Oro 60,90 m

Campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

  • 3 volte campione nazionale nel lancio del disco (1989, 1992/1993)
  • 1 volta nel getto del peso (1993)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Claudio Colombo, Zerbini doping, caccia al mandante, Corriere della Sera, 13 agosto 1993, p. 24. URL consultato il 25 agosto 2011 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  2. ^ Claudio Colombo, L'Italia vuole rimettersi in marcia, Corriere della Sera, 14 agosto 1993, p. 27. URL consultato il 25 agosto 2011 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  3. ^ ADDIO PEDANA, ZERBINI CHIUDE, La Repubblica, 14 agosto 1993, p. 24. URL consultato il 25 agosto 2011.
  4. ^ FARMACI, CONVENZIONI: PESCANTE CHE NE PENSA?, La Repubblica, 13 agosto 1993, p. 24. URL consultato il 24 agosto 2011.
  5. ^ Quattro anni a Zerbini, Corriere della Sera, 28 ottobre 1993, p. 43. URL consultato il 25 agosto 2011 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  6. ^ Lo stop di Zerbini ridotto a due anni, Corriere della Sera, 15 febbraio 1994, p. 41. URL consultato il 25 agosto 2011 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  7. ^ fidal.it - Migliori Prestazioni Italiane Outdoor Master Maschile al 5 ottobre 2012 (PDF), su fidal.it. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  8. ^ a b c (EN) Track and Field Statistics - Luciano Zerbini Top 25 Lists, Trackfield.brinkster.net. URL consultato il 3 agosto 2011.
  9. ^ Lista Nazione, Digilander.libero.it. URL consultato il 3 agosto 2011.
  10. ^ Migliori dieci prestazioni di sempre di sempre - Uomini (PDF), Fidalveneto.it. URL consultato il 3 agosto 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]