Neubrandenburg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Neubrandenburg
città
Neubrandenburg – Stemma
Neubrandenburg – Veduta
Neubrandenburg: il nuovo municipio
Localizzazione
StatoGermania Germania
LandFlag of Mecklenburg-Western Pomerania (state).svg Meclemburgo-Pomerania Anteriore
DistrettoNon presente
CircondarioMecklenburgische Seenplatte
Territorio
Coordinate53°33′25″N 13°15′39″E / 53.556944°N 13.260833°E53.556944; 13.260833 (Neubrandenburg)Coordinate: 53°33′25″N 13°15′39″E / 53.556944°N 13.260833°E53.556944; 13.260833 (Neubrandenburg)
Altitudine20 m s.l.m.
Superficie85,65 km²
Abitanti63 602[1] (31-12-2015)
Densità742,58 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale17033, 17034, 17036
Prefisso0395
Fuso orarioUTC+1
Codice Destatis13 0 71 107
TargaNB
Cartografia
Mappa di localizzazione: Germania
Neubrandenburg
Neubrandenburg
Neubrandenburg – Mappa
Localizzazione della città di Neubrandenburg nel circondario della Mecklenburgische Seenplatte
Sito istituzionale

Neubrandenburg è una città del Meclemburgo-Pomerania Anteriore, in Germania. È capoluogo del circondario della Mecklenburgische Seenplatte.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Neubrandenburg si trova nella parte sud-orientale del Land, sulle rive del lago Tollensesee (18 km²).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Medioevo[modifica | modifica wikitesto]

I primi coloni dell'area dove ora sorge la città erano monaci Premostratensi che vi fondarono un monastero intorno al 1240. La fondazione della città di Neubrandenburg avvenne nel 1248, quando il margravio di Brandeburgo decise di costruire un insediamento nella parte settentrionale dei suoi domini. Nel 1292 la città ed il suo contado divennero parte del Meclemburgo.

La Guerra dei Trent'anni[modifica | modifica wikitesto]

La città fiorì come centro commerciale fino alla Guerra dei trent'anni (16181648), quando questa posizione fu persa. Durante la drammatica avanzata dell'armata svedese di Gustavo II Adolfo in Germania, la città venne presidiata dagli svedesi, ma fu riconquista dall'esercito della Lega Imperiale-Cattolica nel 1631. Durante questa operazione venne largamente riportato che gli armati Cattolici uccisero molti dei soldati svedesi e scozzesi benché essi si fossero arresi. Successivamente, in accordo con i soldati di ventura scozzesi di Robert Munro, quando anche gli svedesi adottarono la politica di non fare prigionieri.

Seconda Guerra Mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Stargarder Tor e Marienkirche

Durante la seconda guerra mondiale, un campo di prigionieri di guerra, lo Stalag II-A era posizionato fuori della città. Nel 1945, pochi giorni dopo la fine del conflitto, l'80% della città vecchia fu bruciato dall'Armata Rossa. In seguito molti edifici di rilevanza storica furono ricostruiti.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Neubrandenbrug è gemellata con:[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ente statistico del Meclemburgo-Pomerania Anteriore - Dati sulla popolazione
  2. ^ Partnerstädte (città gemellate) sul sito ufficiale della città, consultato il 19 luglio 2014

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN136040055 · GND (DE4041712-8 · BNF (FRcb12005240f (data)
Germania Portale Germania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di germania