Locomotiva FS E.620

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
FS E.620
Locomotiva elettrica
Anni di costruzione 1925
Anni di esercizio 1925-?
Quantità prodotta 5
Costruttore Reggiane
Lunghezza 11.770 mm
Interperno 8.300 mm
Passo dei carrelli 1.550+1.550 mm
Massa in servizio 54 t
Massa aderente 54 t
Rodiggio Co+Co
Diametro ruote motrici 1.050 mm
Rapporto di trasmissione 19/58
Potenza oraria 950 kW
Velocità massima omologata 85 km/h
Alimentazione 650 V cc

Le locomotive E.620 sono state un gruppo di locomotive elettriche a terza rotaia costruite dalle Officine Reggiane per conto delle Ferrovie dello Stato italiane.

Vennero costruite nel 1925 riutilizzando le parti elettriche delle vecchie elettromotrici E.10, poste fuori servizio alcuni anni prima, ottenendo una locomotiva con un'inusitata (per l'Italia) struttura a due carri articolati a 3 assi ciascuno.

Erano dotate di 6 motori a corrente continua, della potenza complessiva di 950 kW, montati sospesi per il naso (sistema tranviario). La trasmissione del moto agli assi avveniva direttamente per mezzo di ingranaggi; raggiungevano la velocità massima di 85 km/h.

Nel secondo dopoguerra furono trasformate per l'alimentazione a 3.000 volt e presero il nome di E.621.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Nuovi locomotori per la linea Milano-Varese-Porto Ceresio, in "Rivista tecnica delle ferrovie italiane", anno XV, vol. XXIX, n. 1 (15 gennaio 1926), pp. 1–3.
  • Giovanni Cornolò, Locomotive elettriche FS, Parma, Ermanno Albertelli Editore, 1983, pp. 43-45.
  • Stefano Garzaro, Locomotive elettriche FS, editrice Elledi, 1986.
  • Giovanni Cornolò Claudio Pedrazzini, Locomotive elettriche FS, Parma, Ermanno Albertelli Editore, 1983.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti