Leopoldo I d'Asburgo (duca)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Leopoldo I d'Asburgo
Leopold1mini.jpg
Duca d'Austria e di Stiria
In carica 1308 - 1326
Predecessore Rodolfo I di Boemia
Successore Alberto II lo Sciancato
Nascita Vienna, 4 agosto 1290
Morte Strasburgo, 28 febbraio 1326
Padre Alberto I d'Asburgo
Madre Elisabetta di Tirolo-Gorizia
Consorte Caterina di Savoia
Figli Caterina
Agnese
Religione Chiesa cattolica
Ducato d'Austria
(1273-1438)

Casa d'Asburgo
Arms of the Archduchy of Austria.svg

Rodolfo I (1240-1291),
imperatore (1273-1291)
Alberto I (1282-1308),
imperatore (1298-1308)
Federico I (1308-1330),
re di Germania (1325-1330)
Alberto II (1330-1358)
Figli
Rodolfo IV (1358-1365)
Alberto III (1365-1395)
Alberto IV (1395-1404)
Alberto V (1438-1439)
(Alberto II imperatore)
Modifica

Leopoldo I d'Asburgo (Vienna, 4 agosto 1290Strasburgo, 28 febbraio 1326) è stato duca d'Austria e Stiria.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era il terzo figlio maschio del re Alberto I d'Asburgo († 1308) ed Elisabetta di Tirolo-Gorizia. Dopo la morte dei genitori, divenne capo della casa d'Asburgo e ottenne i territori dell'Austria Anteriore.

Sostenne il fratello Federico il Bello nell'elezione a re di Germania contro Ludovico il Bavaro. Nella guerra contro i cantoni svizzeri, Leopoldo venne sconfitto nella battaglia di Morgarten (15 novembre 1315). Dopo un'ulteriore sconfitta a Mühldorf am Inn nel 1322, Leopoldo dovette impegnarsi a fondo per il rilascio del fratello fatto prigioniero. Federico venne liberato il 28 settembre, in cambio della rinuncia al trono di Germania: a quel punto Ludovico poté ottenere la ratifica della sua elezione da papa Giovanni XXII.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Dal matrimonio con Caterina, figlia del conte Amedeo V di Savoia, ebbe due figlie:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Constantin Wurzbach, Biographisches Lexikon des Kaisertums Österreich, Vienna, 1860, Vol. VI, pp. 409-411 (versione online)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN15946533 · GND (DE132963892