Austria Anteriore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Austria Anteriore (in tedesco: Vorderösterreich o die Vorlande) era il nome collettivo con cui si indicavano i vecchi possedimenti degli Asburgo nella Germania sud-occidentale (Svevia), in Alsazia e nel Vorarlberg, dopo che gli Asburgo si mossero in Austria. Talvolta nella definizione di Austria Anteriore veniva incluso anche il Tirolo.

Pietra di confine del 1768 con lo stemma dell'Austria Anteriore ("Vorderösterreich" (VO)) a Salhöhe in Svizzera

L'Austria Anteriore era composta dal Sundgau (l'Alsazia meridionale) e dalla Brisgovia ad est del Reno (compresa Friburgo in Brisgovia dopo il 1386) e da alcuni territori sparsi a macchia di leopardo nella Svevia, il più grande dei quali era il margraviato di Burgau, nell'area tra Augusta e Ulma. Alcuni territori del Vorarlberg che appartenevano agli Asburgo erano anch'essi considerati parte dell'Austria Anteriore. L'area di origine degli Asburgo, l'Argovia, e gran parte degli altri loro possedimenti originali a sud del Reno e del Lago di Costanza) vennero persi nel XIV secolo a vantaggio della Vecchia Confederazione Svizzera, dopo le battaglie di Morgarten (1315) e Sempach (1386) e non furono mai considerate parte dell'Austria Anteriore, eccetto la Fricktal, che rimase possedimento degli Asburgo fino al 1797.

i possedimenti degli Asburgo tra il Lago di Costanza e l'Alsazia (1780)

Con la Pace di Vestfalia del 1648, il Sundgau divenne parte della Francia, e nel XVIII secolo gli Asburgo acquisirono qualche nuovo territorio di minore importanza nella Germania meridionale, come Tettnang. Nella Pace di Presburgo del 1805, l'Austria Anteriore venne dissolta e i vecchi possedimenti asburgici vennero assegnati alla Baviera al Baden, e al Württemberg. La Fricktal era diventata parte della Svizzera nel 1802.

Politicamente, l'Austria Anteriore fu governata dal Duca d'Austria fino al 1379. In seguito, il reggente dell'Austria Anteriore fu il Duca del Tirolo.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]