La vera leggenda di Tony Vilar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La vera leggenda di Tony Vilar
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno2006
Durata93 min
Generebiografico
RegiaGiuseppe Gagliardi
SceneggiaturaGiuseppe Gagliardi, Peppe Voltarelli
Produttore esecutivoGino Pennacchi, Sarah Pennacchi
Casa di produzioneTICO film company, Avocado Pictures
FotografiaMichele Paradisi
MontaggioGianluca Stuard
Effetti specialiOGM Animation Studios
MusicheTony Vilar, Peppe Voltarelli
Interpreti e personaggi

La vera leggenda di Tony Vilar è un falso documentario del 2006, diretto dal regista Giuseppe Gagliardi. Presentato fra gli Eventi speciali della Festa del Cinema di Roma 2006, è uscito nelle sale italiane il 24 novembre 2006.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'emigrante calabrese Antonio Ragusa parte nel 1952 alla volta dell'Argentina. Assunto il nome di Tony Vilar, diventò in breve uno tra i più famosi cantanti dell'America Latina, ed assurse a notorietà internazionale grazie al brano Quando calienta el sol. Improvvisamente, tuttavia, Vilar sparì e di lui non si seppe più nulla: Gagliardi ha messo in scena proprio la ricerca del cantante. Alla fine viene altresì rivelato un incredibile risvolto legato alla sparizione dell'artista.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il vero Tony Vilar - alias Antonio Ragusa - è comparso alla Festa del Cinema di Roma, tornando in Italia dopo 54 anni, in occasione della proiezione del film, con un look originale: cappello marinaresco, pantaloni chiari e stivali a punta. «Sto vivendo dentro a un sogno» - ha affermato, emozionato e commosso - «Grazie a questi ragazzi, ho fatto pace con una parte di me dalla quale avevo psicologicamente divorziato. Sono tornato ad essere Tony Vilar»[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dichiarazione tratta da Tony Vilar: «Sto vivendo un sogno», articolo su ilgiornale.it del 16 ottobre 2006.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema