John Gatins

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

John Gatins (Manhattan, 16 aprile 1968) è uno sceneggiatore, regista e attore statunitense.

Nel 2013 riceve una candidatura al premio Oscar per la migliore sceneggiatura originale per il film Flight.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gatins è nato a Manhattan, New York, dove il padre lavorava come agente di polizia.[1] In seguito la sua famiglia si trasferisce nella zona di Poughkeepsie, dove Gatins frequenta la Arlington High School. Successivamente frequenta il Vassar College, laureandosi nel 1990.

Dopo gli studi Gatins si trasferisce a Los Angeles con l'intenzione di perseguire la carriera da attore. Ottiene i primi ruoli in film a basso budget come Spiritika 2 - Il gioco del diavolo e Pumpkinhead II: Blood Wings. Nel 1999 ottiene un ruolo nel film Varsity Blues diretto da Brian Robbins e prodotto da Michael Tollin. Nel 2001 inizia l'attività di sceneggiatore e firma la sceneggiatura di Il sogno di una estate diretta da Michael Tollin e prodotta da Brian Robbins. Sempre nel 2001 Tollin dirige Hardball, seconda sceneggiatura di Gatins.

Continuando a recitare, nel 2005 Gatins scrive la sceneggiatura di Coach Carter e debutta alla regia con Dreamer - La strada per la vittoria, di cui è anche sceneggiatore. Nel 2011 è co-sceneggiatore del film di fantascienza Real Steel, basato su un breve racconto di Richard Matheson.

Nel 2012 Robert Zemeckis dirige Flight, basato su una sceneggiatura di Gatins. Il film ottiene diversi riconoscimenti e Gatins ottiene un candidatura al Premio Oscar nella categoria migliore sceneggiatura originale.

Assieme al fratello George, scrive la sceneggiatura di Need for Speed, adattamento cinematografico dell'omonima serie di videogiochi della Electronic Arts.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Produttore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 'Flight': Screenwriter John Gatins confronts his fears, in Los Angeles Times, 2 novembre 2012.
    «the 44-year-old Gatins».

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN56819915 · ISNI: (EN0000 0000 6302 4510 · LCCN: (ENno2005043299 · GND: (DE137731094 · BNF: (FRcb141805258 (data)