Una bugia di troppo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una bugia di troppo
Una bugia di troppo Eddie Murphy.png
Eddie Murphy in una scena del film
Titolo originale A Thousand Words
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2012
Durata 91 min
Rapporto 16:9
Genere commedia, drammatico, fantastico
Regia Brian Robbins
Sceneggiatura Steve Koren
Casa di produzione DreamWorks SKG, Saturn Films, Varsity Pictures
Distribuzione (Italia) Universal
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Una bugia di troppo (A Thousand Words) è un film statunitense del 2012 diretto da Brian Robbins, con protagonista Eddie Murphy.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Abituato a raggiungere tutti i suoi obiettivi grazie alla sua vivace parlantina, Jack McCall, agente letterario, trova pane per i suoi denti quando tenta di conquistare il suo prossimo cliente, il Dr. Sinja, un guru spirituale. Dopo questo incontro che sembra volgere per il meglio, spunta nel cortile di Jack un albero con mille foglie: ogni volta che Jack pronuncia una parola, cade una foglia e quando le foglie saranno finite, finirà anche la sua vita. Per evitare ciò dovrà trovare un altro modo per comunicare e alla fine lui capisce per cosa è cresciuto l'albero: capire il suo cuore.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato girato nel 2008 a Los Angeles, California e sarebbe dovuto uscire nel 2009, ma fu rimandato nella separazione della DreamWorks Pictures e dalla Paramount Pictures e Viacom, mentre le nuove riprese sono stata fatte all'inizio del 2011.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è uscito nelle sale cinematografiche il 9 marzo 2012. In Italia è stato distribuito da Universal Home Entertainment direttamente in DVD a partire dal 19 settembre.[1]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti il film ha incassato complessivamente 18.450.127 $, con 233 $ nel primo week-end mentre l'incasso totale è di 22 milioni di dollari ma non superò il budget di 40 milioni di dollari.[2]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola riceve tre nomination alla 33ª edizione dei Razzie Awards[3]

Nel dettaglio:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda completa di Una bugia di troppo (2012) su Movieplayer.it
  2. ^ Una bugia di troppo (2012) - Dettaglio Incassi, Movieplayer.it, 26 giugno 2013. URL consultato il 13 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 26 giugno 2013).
  3. ^ (EN) Nomination Razzie Awards 2013, Razzies.com Official Site. URL consultato il 31 gennaio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema